menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ex Sofim, confermato il piano industriale. A Foggia la produzione degli F5 e motori Off Road

Con l’assegnazione dei due motori, lo stabilimento di Foggia completa tutte le applicazioni leggere di CNH Industrial, raggiungendo così l’80% della propria saturazione. Sono previsti per l’anno 2020, 313 mila motori, per i quali resta invariato l’attuale assetto produttivo a sedici turni

Ex Sofim di Foggia. Si è tenuto oggi l’incontro tra i sindacati FIM, UILM, FISMIC, UGLM e AQFC e la direzione aziendale, alla presenza del dott. Retus; nel corso del vertice è stata ribadita la missione dello stabilimento di Foggia, nell’ambito del piano industriale presentato a Torino il 1° ottobre scorso, che prevede la produzione del motore F5 (montaggio e lavorazione) e un nuovo motore facenti parte della gamma OFF-ROAD (agricoli e movimento terra).

Con l’assegnazione dei due motori, lo stabilimento di Foggia completa tutte le applicazioni leggere di CNH Industrial, raggiungendo così l’80% della propria saturazione. Sono previsti per l’anno 2020, 313 mila motori, per i quali resta invariato l’attuale assetto produttivo a sedici turni.

Per quanto riguarda la situazione degli 82 lavoratori con contratto di somministrazione è stato programmato un incontro specifico che si terrà entro fine anno. In ogni caso, per i suddetti, il contratto in scadenza a dicembre sarà prorogato.

A partire dal rientro delle ferie natalizie, sarà avviata una rotazione sperimentale in quattro UTE, una per ogni unità operativa, per una durata di tre mesi, prima di estenderla al resto dello stabilimento, salvaguardando coloro che hanno scelto volontariamente la turnazione fissa.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento