rotate-mobile
Economia

Sicurezza scuole, Nigro: “Finanziati interventi su un solo edificio della provincia”

"Le scuole del Gargano e del Subappennino sono quasi tutte degli anni Sessanta costruite in tufi e scaglietta"

Il Decreto Legge del 3 ottobre 2012 del Ministero delle Infrastrutture e della Pubblica Istruzione che riguarda l'ammissibilità dei finanziamenti per la messa in sicurezza e l’adeguamento sismico degli edifici scolastici, lascia sgomento Pasquale Nigro, esponente dell’Italia dei Valori – perché afferma – “Su 989 scuole ammesse, solo tre sono pugliesi: una di Gravina, l’altra di Torricella e una del capoluogo dauno. Mentre ben 953 sono nel Centro Nord”.

Il responsabile Idv del dipartimento tematico Infrastrutture, Mobilità e Trasporti si dice perplesso sul fatto che non vi sia “nessuna traccia delle scuole del Subappennino e del Gargano, che sono territori in fascia 1, il massimo come rischio sismico. Le scuole di questi comuni sono quasi tutte di costruzione ante anni Sessanta, quando ancora non esisteva il cemento armato, costruite in tufi e scaglietta”.

“È grave che i nostri figli giornalmente si rechino in detti edifici, sprovvisti delle più elementari norme di sicurezza, dai certificati anti incendio a quelli di conformità asismiche. E poi leggere queste notizie ci fa rabbia” - aggiunge e conclude - “Sono i nostri amministratori territoriali che non hanno saputo presentare idonee richieste oppure queste sono state respinte per altre priorità?”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza scuole, Nigro: “Finanziati interventi su un solo edificio della provincia”

FoggiaToday è in caricamento