menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L’Adiconsum preoccupata per la sicurezza dell’impianto di depurazione

Il presidente provinciale Giuseppe Potenza invita l'Acquedotto Pugliese ad "intervenire sulla migliore organizzazione del lavoro assicurando al 100% della giornata lavorativa la presenza dei dipendenti"

LAdiconsum di Foggia, preso atto della denuncia della Fit Cisl, nella quale viene segnalata l’assenza di lavoratori per il 50% della giornata nella conduzione dell’impianto di depurazione dell’acqua di Foggia, esprime tutta la propria preoccupazione per il corretto funzionamento dell’impianto.

Ai fini della tutela dei consumatori, l’associazione invita l’Acquedotto Pugliese ad intervenire sulla migliore organizzazione del lavoro – afferma Giuseppe Potenza, presidente di Adiconsum provinciale – assicurando, al 100% della giornata lavorativa, la presenza dei dipendenti nella conduzione dell’impianto di depurazione dell’acqua”.

L’Adiconsum, insieme alla Cisl, ritiene “doveroso che il 40% della tariffa per il consumo dell’acqua potabile è destinato alla fognatura e depurazione e che gli interventi effettuati dall’azienda, si limitano solo ad informare i responsabili dell’impianto di malfunzionamenti, non sostituendo perciò gli operatori alla conduzione con nuove tecnologie di automazione per la gestione degli impianti”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Puglia in bilico tra il giallo e l'arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento