Servizi educativi, la crisi aggravata "dalle vacue promesse di Landella". Pd all'attacco: "E i soldi della Regione?"

L'accusa dei consiglieri comunali Dell'Aquila, Azzarone, De Vito, Norillo e Palmieri: "Nessun asilo nido convenzionato ha ricevuto il contributo stanziato dalla Regione Puglia"

Immagine di repertorio

“Le vacue promesse di Landella e del centrodestra sono all'origine dell'aggravarsi della crisi delle strutture che garantiscono il servizio educativo per i bambini di età compresa tra 0 e 6 anni, già duramente colpite dall'emergenza Covid-19”.

L'accusa arriva dai consiglieri comunali del Partito Democratico, Pasquale Dell'Aquila (capogruppo), Lia Azzarone, Francesco De Vito, Michele Norillo e Annarita Palmieri che aggiungono: "Nessun asilo nido convenzionato con il Comune ha ricevuto il contributo a fondo stanziato dalla Regione Puglia, pari al 15% della retta non pagata dai genitori a seguito del lockdown e della sospensione delle attività. In più, la pubblicazione del bando per l'assegnazione dei buoni alle famiglie meno abbienti è avvenuta in forte ritardo, rischiando di far slittare l'avvio delle attività previste l'1 settembre".

"Gli atti dell'Amministrazione contraddicono le parole degli amministratori e dei consiglieri comunali di maggioranza che avevano promesso uno stanziamento straordinario a favore di questo settore dei servizi sociali, impiegando il risparmio di spesa ottenuto dal Comune a seguito della sospensione proprio del contributo in favore delle famiglie a basso reddito. Proposta che abbiamo avanzato noi per primi, che abbiamo sostenuto in Aula e che vorremmo fosse tradotta in atti amministrativi quanto prima.A

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Abbiamo presentato - concludono gli esponenti dell'opposizione - un'interrogazione proprio per comprendere le ragioni dell'ennesimo tradimento delle aspettative di chi è stato colpito più gravemente dalla crisi e quelle del ritardo nella pubblicazione del bando. E per mettere Landella e il centrodestra di fronte alle proprie responsabilità e all'incapacità perfino di trasferire le somme ottenute dalla Regione Puglia a chi ne ha legittimamente diritto e le attende per garantire servizi e occupazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 12 nuovi positivi nel Foggiano e tre focolai (circoscritti). In Puglia 20 contagiati e nessun morto

  • Ultima ora: catturato il super ricercato Cristoforo Aghilar

  • "Ho ancora i brividi". Terrore sulla superstrada del Gargano, auto semina il panico e si schianta: "Salvi per miracolo"

  • Omicidio a Cerignola: almeno 11 colpi d'arma da fuoco, così è stato ucciso Cataldo Cirulli detto 'Dino Str'ppen'

  • Coronavirus, sette casi in Puglia: quattro nuovi contagiati nel Foggiano

  • Terribile incidente stradale a Cerignola: 21enne muore sul colpo, 'miracolati' altri due giovani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento