Martedì, 19 Ottobre 2021
Economia Lesina

Dissesto idrogeologico a Marina di Lesina, Taranto dopo la sentenza: “Avanti con le opere”

Respinto e improcedibile l'appello al Tar della Regione Puglia. 16 fabbricati rischiano di sprofondare a causa delle infiltrazioni provenienti dal canale Acquarotta

“Ci associamo alle riflessioni espresse dal mondo dell’associazionismo ambientale, che chiede tempi certi nelle opere di cantierizzazione e avvio dei lavori di mitigazione della pericolosità geomorfologica a Lesina Marina in prossimità del canale Acquarotta. Sul caso, in occasione della chiusura e successiva assegnazione del bando di gara, eravamo intervenuti a sostegno dei lavoratori del comparto turistico, preoccupati dello stato emergenziale dei 16 fabbricati, che rischiano di sprofondare a causa delle infiltrazioni provenienti dal canale e a rischio ‘sinkhole’”.

A dichiararlo è il segretario provinciale dell’Ugl Foggia, Gabriele Taranto, all’indomani della recente sentenza del Consiglio di Stato, che in parte respinge e in parte dichiara improcedibile l’appello al Tar presentato, nei mesi scorsi dalla Regione Puglia, accogliendo l’appello incidentale della ditta ‘Cantieri Costruzioni Cemento’ esclusa dalla gara d’appalto, assegnata, invece, alla Ottoerre (affidamento della progettazione e della esecuzione dei lavori di messa in sicurezza della località marina).

Spiega il sindacalista: “Sicurezza e tutela dell’ambiente e dei suoli è espressione stessa dell’impegno teso alla valorizzazione di un potenziale turistico troppo prezioso per  vederlo impantanato, e rallentato da errori di valutazione, corsi e ricorsi giudiziari inclusi. Ribadiamo il concetto del puntare ad allargare ed espandere l’indotto turistico, senza prescindere da una pianificazione delle opere di cantierizzazione certa nei tempi di realizzazione, ed efficace nella risoluzione dei rischi idrogeologici”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dissesto idrogeologico a Marina di Lesina, Taranto dopo la sentenza: “Avanti con le opere”

FoggiaToday è in caricamento