Economia

I bambini foggiani delle scuole paritarie sorridono: ok a contributi mensa e trasporto

Il Consiglio di Stato conferma la condanna della Regione Puglia: “Riconosciuti per le Scuole dell’infanzia paritarie gli stessi interventi, economici e non, previsti in favore delle scuole dell’infanzia statali e comunali”.

Immagini di repertorio

“Siamo certamente contenti dell’ordinanza del Consiglio di Stato anche se rimane un grosso rammarico per il tempo perso. Dopo l’ordinanza del Tar di Bari ci aspettavamo un atteggiamento diverso dalla Regione Puglia, invece si è deciso di ricorrere in appello al Consiglio di Stato per difendere una posizione assurda: quella in base alla quale si può, per convinzioni ideologiche, discriminare un bambino e una famiglia perché esercitano il loro diritto costituzionale di scegliere la Scuola per i propri figli. Adesso attendiamo il versamento del contributo dovuto e ci chiediamo se non era più semplice applicare correttamente la Legge Regionale sul diritto allo studio, che all’art. 3 definisce i destinatari delle provvidenze sul diritto allo studio negli alunni delle scuole statali e paritarie.”

Queste le parole del presidente regionale FISM Fabio Daniele, dopo il deposito dell’ordinanza del Consiglio di Stato che respinge l’appello della Regione Puglia e condanna nuovamente l’Ente Regionale annullando l’efficacia della delibera di giunta e riconosce “il loro diritto a vedersi inseriti nel piano regionale per il diritto allo studio per l’anno 2014 per le Scuole dell’infanzia paritarie gli stessi interventi, economici e non, previsti in favore delle scuole dell’infanzia statali e comunali a titolo di contributo per il servizio di trasporto e mensa”.

“Dopo questa decisione per il futuro confidiamo nel nuovo assessore Sebastiano Leo e nel presidente della Giunta Michele Emiliano”, continua Fabio Daniele, “per un definitivo cambio di rotta! Già dalla prossima variazione sul Bilancio 2015 si preveda un adeguato contributo per i servizi di mensa e trasporto anche per le scuole paritarie. Basta tagli sulla Scuola!!! Il finanziamento sul diritto allo studio sia adeguato per le esigenze di tutte le famiglie, sia che scelgano la scuola statale che paritaria.”

“Ero certo del risultato in appello”, conferma l’avv. Vernola legale della FISM regionale “infatti la Regione Puglia con la sua Legge sul diritto allo studio garantisce i diritti al servizio mensa e trasporto a tutti i bambini indipendentemente dalla Scuola che frequentano. La decisione del Tar, anche se solo in fase cautelare, con una motivazione pienamente condivisibile, aveva già riconosciuto tali diritti anche per i bambini delle scuole dell’infanzia paritarie, ed era difficile prevedere un ribaltamento in appello da parte del Consiglio di Stato. Ora auspichiamo una pronta esecuzione di tale ordinanza da parte della Regione.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I bambini foggiani delle scuole paritarie sorridono: ok a contributi mensa e trasporto

FoggiaToday è in caricamento