Sciopero trasporti 15-16 dicembre, Uil: “Pieno sostegno ai lavoratori”

Aldo Pugliese: “Come al solito i soliti noti pagheranno il conto della manovra”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

autobus_original-2E’ un settore tra i più colpiti e penalizzati dalla manovra del Governo Monti. La Puglia, in particolare, sta soffrendo, in termini di calo occupazionale e di tagli ai servizi, la mannaia dell’attuale esecutivo sui trasporti pubblici”.

Aldo Pugliese, Segretario Generale della UIL di Puglia, esprime “pieno sostegno” allo sciopero dei lavoratori addetti alla mobilità, previsto per i giorni 15 e 16 di dicembre.

Le previsioni, per la rete di trasporti pugliese, sono tutt’altro che rosee: la regione corre il serio rischio di ritrovarsi isolata dai mercati nazionali ed europei. Tanti sono i treni che verranno soppressi dalle Ferrovie dello Stato, con conseguenti disagi per i cittadini e per le aziende. Inoltre, i pochi treni attivi subiranno aumenti esorbitanti delle tariffe e dei tempi di percorrenza. In generale, senza una vera redistribuzione del reddito e senza una seria e concreta lotta all’evasione fiscale, questa manovra finirà per penalizzare ulteriormente le classi sociali più in difficoltà come i lavoratori, i pensionati e i giovani  che saranno costretti a pagare una finanziaria fatta su misura per i poteri forti, per le imprese e per le banche, e a condividere un futuro senza alcuna prospettiva di crescita”.

 

Torna su
FoggiaToday è in caricamento