Ai vigili del fuoco serve la nuova caserma, ma c’è bisogno di quel milione di euro

Altra interrogazione parlamentare di Michele Bordo e Colomba Mongiello per bloccare il fondo da 1 milione di euro per ultimare l'appalto bloccato da venti mesi

Immagine di repertorio

Un appalto bloccato da venti mesi, ma urge la ripresa dei lavori della nuova caserma dei vigili del fuoco, altrimenti – spiegano i parlamentari del PD, Bordo e Mongiello – “la funzionalità del servizio è seriamente a rischio”. Per questo motivo il presidente della commissione Politiche UE e la componente della commissione Agricoltura alla Camera dei deputati hanno depositato un'interrogazione ai ministri dell'Interno e delle Infrastrutture per "sollecitare nuovamente lo sblocco del fondo di un milione di euro disponibile per ultimare l'appalto bloccato da circa 20 mesi”.

 

Eppure, poco più di un anno fa, erano stati proprio i due parlamentari ad annunciare il finanziamento da parte del Ministero dell’Interno della cifra necessaria per il completamento dei lavori in via Napoli. Il tutto si sarebbe dovuto risolvere nel giro di poche settimane, ma così non è stato

 

Oggi, sottolineano Michele Bordo e Colomba Mongiello “ad aggravare ulteriormente i disagi vissuti dagli operatori c'è stata la chiusura della mensa e il distacco di alcuni pezzi delle facciate. Per cui, oltre alle difficoltà organizzative, si pone un serio problema di sicurezza del luogo di lavoro. L'attenzione costante a questi problemi da parte della segreteria provinciale UIL Vigili del Fuoco, rappresentata da Francesco De Vito e Gianfranco Urbano, ha contribuito a tamponare l'emergenza, ma è necessario che si giunga presto alla ripresa ed al completamento dei lavori”

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I deputati di Manfredonia e Foggia concludono: “Oltre all'interrogazione, avvieremo un'interlocuzione informale con i Ministeri per ottenere la soluzione di questo problema e restituire serenità a chi opera al servizio della cittadinanza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento