Foggia, detenuti lanciano il grido d’allarme: “Fa freddo e non esce acqua calda”

Ispezione presso la casa circondariale di Foggia di Pietro Rossi, garante dei diritti delle persone sottoposte a limitazioni della libertà per la Regione Puglia e del consigliere regionale Anna Nuzziello

Immagine di repertorio

Numerosi detenuti nella casa circondariale di Foggia hanno fatto pervenire una richiesta di aiuto negli uffici di Pietro Rossi, garante dei diritti delle persone sottoposte a limitazioni della libertà per la Regione Puglia. Denunciano  disagi causati dal cattivo funzionamento dei riscaldamenti e la mancata fuoriuscita dell’acqua calda dai rubinetti di un’ala della casa circondariale.

Sono stati avviati i lavori di ristrutturazione e per questo motivo molti reclusi sono stati trasferiti altrove, anche se la situazione resta critica, con 600 detenuti in un carcere che potrebbe ospitarne 350 circa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questa mattina Pietro Rossi, accompagnato dal consigliere regionale Anna Nuzziello, da sempre impegnata a tutelare i diritti dei detenuti, ha eseguito un’ispezione a cui hanno preso parte anche il provveditore per l'Amministrazione Penitenziaria per la Puglia, Giuseppe Martone, il giurista Alessandro Pascazio e il preposto Antonio Vannella, che si occupa proprio del carcere di Foggia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento