Il faro di San Domino riprende vita: sorgerà una struttura turistico-ricettiva, sarà gestito per 30 anni da un privato

La EMI Holding spa, che gestirà il bene per i prossimi 30 anni, in seguito ai lavori di ristrutturazione realizzerà una struttura turistico-ricettiva, con spazi dedicati anche alla promozione del territorio e alle attività culturali

È stata firmata la concessione del faro di San Domino alle Isole Tremiti, una delle strutture di proprietà dello Stato che fa parte del progetto Valore Paese Fari. La EMI Holding spa, che gestirà il bene per i prossimi 30 anni, in seguito ai lavori di ristrutturazione realizzerà una struttura turistico-ricettiva, con spazi dedicati anche alla promozione del territorio e alle attività culturali.

Ulteriori luoghi saranno dedicati al museo interattivo con una galleria fotografia a tema: “Isole Tremiti e Fari Italiani” e allo studio e al monitoraggio a scopo didattico e conoscitivo delle caratteristiche ambientali del paesaggio e della biologia marina e terrestre delle Isole Tremiti. Il progetto prevede anche la realizzazione di una rete di percorsi ciclopedonali, oltre ad attività per il benessere della persona.

Il progetto Valore Paese Fari è un’iniziativa dell’Agenzia del Demanio che mira al recupero e la riqualificazione dei fari e gli edifici costieri grazie al coinvolgimento degli investitori privati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento