Via fossi e avvallamenti, Borgo Segezia ringrazia: è di nuovo "strada" la comunale 19

Antonio Console, rappresentante dei residenti della zona: "Il rifacimento della strada è di fondamentale importanza per la sopravvivenza di oltre venti famiglie residenti e per le 100 aziende agricole presenti"

Lavori in corso

Problema risolto. I residenti della località “Conca Posta Piana“, in agro di Foggia, sono felici come una Pasqua. E ringraziano l'attuale amministrazione per i lavori di messa in opera dell'asse stradale comunale numero 19 in zona Borgo Segezia, una delle più importanti arterie stradali, fondamentale perno di congiunzione  tra le zone periferiche  ed il  centro cittadino.

“Per oltre 50 anni siamo stati costretti a dover fare i conti con le promesse, puntualmente disattese, dalle tante amministrazioni che si sono succedute nel corso del tempo”, spiega Antonio Console, rappresentante dei residenti della zona. “Il rifacimento della suddetta strada è di fondamentale importanza, non soltanto per la sopravvivenza delle oltre venti famiglie residenti, ma soprattutto rappresenta un volano di sviluppo economico per le 100 aziende, a vocazione prettamente agricola, che ricadono in quella circoscrizione territoriale.

Senza poi considerare, l'abbattimento dei tempi di percorrenza. “La strada n.19 era un vero e proprio tratturo di campagna, con avvallamenti, buche e priva dei margini di delimitazione. Oggi, invece, il piano stradale è stato completamente livellato rendendolo finalmente praticabile. Altro dato significativo, rappresentato dal rifacimento della strada comunale n. 19, è il pattugliamento, diurno e notturno, da parte di rappresentanti delle forze di polizia”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Conclude Console: “Per decenni, infatti, siamo stati oggetto di veri e propri raid vandalici; rapine e furti erano divenuti, per tutti noi, i nemici da combattere quotidianamente, indistintamente di giorno e di notte. Finalmente il primo cittadino, Franco Landella, ha ascoltato le istanze di noi residenti ormai stanchi  di lanciare accorati appelli finiti, inevitabilmente, nel dimenticatoio generale. Oggi possiamo tirare un sospiro di sollievo dopo decenni di disagi e difficoltà per raggiungere la città e dunque i servizi di cui ogni cittadino ha diritto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento