Ad Apricena la bolletta sull’immondizia sarà più leggera

Il sindaco Antonio Potenza e l’assessore Giuseppe Solimando: “Altro impegno preso e mantenuto con la Città”

Giuseppe Solimando

Sarà ancora più leggera la bolletta dell’immondizia per i cittadini di Apricena. Nella seduta di giovedì 25 febbraio la Giunta comunale ha stabilito le nuove tariffe per l’anno 2016 che saranno abbattute del 10% rispetto ai tagli già effettuati lo scorso anno. “Siamo felici e orgogliosi di questo importante risultato, frutto di una grande programmazione della nostra Amministrazione e dell’impegno costante dei nostri cittadini, bravi a raccogliere e differenziare sempre meglio i rifiuti” commentano il sindaco Potenza e l’assessore all’Igiene Urbana, Giuseppe Solimando.

“Come avevamo annunciato siamo riusciti a portare a termine questo importante risultato per il secondo anno consecutivo. Siamo stati lungimiranti e abbiamo avuto il merito di far capire ai nostri Concittadini che ”più differenziamo meno paghiamo”. Un concetto che gli Apricenesi hanno fatto proprio e che ci ha consentito,  in questo nostro biennio di mandato, di abbassare la Tari quasi del 20%” ricorda il primo cittadino.

Solimando spiega: “Un obiettivo raggiunto grazie al grande lavoro dei nostri uffici, con il Dirigente del settore Igiene Urbana Giovanni Papalillo, ma soprattutto perché abbiamo ottenuto percentuali di raccolta differenziata che ormai si attesta al 70%. In due anni siamo passati dal pagare una ecotassa regionale di 25 euro al quintale (soglia massima) al valore minimo stabilito dalla Regione Puglia, pari a 5.17 euro al quintale. Inoltre, per la prima volta nella storia di Apricena, abbiamo avviato una vendita seria dei rifiuti riciclati che hanno prodotto ricchezza per la nostra Città consentendo ulteriori risparmi. Nel solo 2015 (da aprile a dicembre) abbiamo venduto rifiuti riciclabili (carta, plastica, vetro), per 90mila euro”.

L’assessore prosegue: “Risultati inimmaginabili due anni fa che hanno portato Apricena nel gruppo dei Comuni ‘Ricicloni’ della Puglia, prima Città tra i Comuni di media grandezza in provincia di Foggia per percentuali di raccolta. Infatti, lo scorso mese di dicembre siamo stati insigniti della premio speciale “Teniamoli d’occhio”, istituito dalla Regione Puglia e da Legambiente, come modello da seguire per la differenziazione dei rifiuti”.

Riprende e conclude il sindaco di Apricena: “Dal nostro insediamento abbiamo stravolto il sistema della raccolta rifiuti, creando un settore ad hoc in Comune che si occupasse di Igiene Urbana. L’ufficio ha riorganizzato il servizio “porta a porta”, con un nuovo bando pubblico e una nuova azienda che ha ottimizzato il lavoro, spostando alla mattina il solo orario di raccolta. Abbiamo contenuto i costi, spostando il conferimento rifiuti in una discarica più vicina rispetto a Deliceto. Nei prossimi giorni, inoltre, saranno consegnati i mastelli (bidoni) nominativi con codice a barre, per avere un controllo sempre maggiore e a breve inaugureremo il nuovo Centro di Raccolta Comunale appena realizzato in Contrada Imperatore. Abbiamo davvero fatto una rivoluzione e siamo felici che i cittadini ci stiano seguendo e stanno apprezzando il nostro lavoro. È soprattutto merito loro se oggi riusciamo ad abbassare la bolletta e ad aumentare costantemente il livello di raccolta differenziata”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento