rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Economia

Il Comune accoglie le istanze dello Snag: ok alla riduzione dei costi a carico delle edicole foggiane

Riduzione del coefficiente moltiplicatore previsto dal regolamento COSAP, riduzione del canone di occupazione del suolo pubblico del 30% e esenzione del canone per le occupazioni con tende, il pacchetto di misure approvate dalla Giunta

Riduzione del coefficiente moltiplicatore previsto dal regolamento COSAP del Comune di Foggia, riduzione del canone di occupazione del suolo pubblico del 30% e esenzione del canone per le occupazioni con tende; questo è il “pacchetto” di misure approvate lo scorso 16 marzo dalla Giunta Comunale a sostegno delle edicole foggiane sostenuto dal Sindaco Franco Landella e proposto dall’Assessore al Commercio Claudio Amorese .

Lo SNAG (Sindacato Nazionale Autonomo Giornalai) aderente a Confcommercio – ha spiegato il VicePresidente Nazionale dott. Renato Russo - durante gli incontri avvenuti con l’Amministrazione Comunale, ha evidenziato che “l’attività di vendita di giornali quotidiani e periodici costituisce un’attività commerciale del tutto peculiare, perché funzionale alla tutela dei primari diritti alla libera diffusione del pensiero a mezzo stampa, nonché, in generale, alla promozione del pluralismo e del diritto all'informazione. Contestualmente ha evidenziato le difficoltà che investono il settore in esame, colpito duramente dalla recessione e dalla crisi della c.d. “carta stampata” e dell’informazione tradizionale, con un vorticoso calo delle vendite (oltre il 50% negli ultimi anni) ed una riduzione di circa il 25% dei punti vendita presenti sul Comune di Foggia.”

“Il Sindaco del Comune di Foggia - Franco Landella – ha colto l’appello avanzato dalla categoria e con una spiccata sensibilità politica ha avviato un dialogo sulla tematica che si è concluso con un insieme di interventi per ridurre i costi a carico degli edicolanti riconoscendo alle edicole una funzione economica-sociale legata alla promozione del diritto all’informazione.

Importante è stata la collaborazione avviata con l’amministrazione comunale; l’Assessore Claudio Amorese ha recepito le richieste degli edicolanti e le ha sostenute aiutandole in un momento di crisi nazionale. Le edicole, punto di incontro della città, risponderanno offrendo spazi per comunicazioni istituzionali al fine di avvicinare i cittadini all’amministrazione comunale”.

In merito alla Cosap, le riduzioni scatteranno già dal 2018 e ci sarà una riduzione del coefficiente moltiplicatore previsto dal regolamento COSAP del Comune di Foggia, una riduzione del canone di occupazione del suolo pubblico del 30% (rispetto al 2017) e l’esenzione del canone per le occupazioni con tende.

I chioschi-edicole in concessione nel 2018 a Foggia risultano 36 e le azioni proposte si applicano solo ai chioschi-edicole che proseguono la vendita di giornali e periodici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune accoglie le istanze dello Snag: ok alla riduzione dei costi a carico delle edicole foggiane

FoggiaToday è in caricamento