Martedì, 26 Ottobre 2021
Economia

Ricorso Marasco, Cangelli: “Nessuna condanna comminata ai danni del Comune”

Ordinanza Tar su accesso agli atti da parte di Augusto Marasco. Le precisazioni dell’assessore comunale all’Avvocatura ed al Contenzioso, Sergio Cangelli

Con riferimento all’ordinanza con la quale il Tar ha autorizzato per l’ex candidato sindaco Augusto Marasco l’accesso agli atti inerenti i sottoscrittori delle liste che nell’ultima competizione per l’elezione del sindaco di Foggia e per il rinnovo del Consiglio comunale hanno sostenuto la candidatura di Franco Landella, Cangelli precisa che nessuna condanna è stata comminata ai danni del Comune di Foggia. “Il diniego alla visione della documentazione da parte del consigliere comunale Marasco e dei suoi legali è stato opposto dalla Commissione elettorale circondariale, alla cui decisione il Comune di Foggia si è evidentemente uniformato” spiega l’assessore comunale all’Avvocatura ed al Contenzioso, Sergio Cangelli.

“Una circostanza confermata dal fatto che nel provvedimento del Tar la condanna al pagamento delle spese è stata indirizzata al Ministero dell’Interno. D’altro canto non poteva essere diversamente, dal momento che il Comune di Foggia, anche in sede di costituzione in giudizio, ha formalizzato la propria volontà di far emergere, in tutta la sua evidenza e legittimità, l’assoluta trasparenza delle operazioni elettorali. Capisco le ragioni di propaganda alla base delle dichiarazioni rilasciate dall’ex candidato sindaco del centrosinistra È bene però non travisare la realtà dei fatti. Su materie così delicate non si possono ingenerare equivoci o evocare opacità che non esistono. In questa vicenda, che seguiamo con rispetto ed attenzione, il Comune di Foggia non si è reso protagonista di alcun atto di arroganza, contrariamente a quanto sostenuto dal consigliere Marasco” conclude Cangelli  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricorso Marasco, Cangelli: “Nessuna condanna comminata ai danni del Comune”

FoggiaToday è in caricamento