Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Troppi morti". Buonpensiero e i ristoratori che vogliono la zona rossa: "Per un senso di responsabilità"

Rino Buonpensiero spiega i motivi della richiesta dell'Italia zona rossa e spegne le malelingue sui ristori.

Una protesta e una richiesta, agli antipodi, ma in momenti diversi.

Così Rino Buonpensiero, a capo della rivolta pacifica dei ristoratori del 7 dicembre scorso contro l'ordinanza con la quale Emiliano aveva riportato Foggia e altri 13 comuni della provincia in zona arancione, dopo appena 48 ore spiega il cambio di rotta di una parte dei ristoratori, che attraverso una lettera hanno chiesto al Governo di istiture la zona rossa in tutta Italia fino al 24 gennaio. "È un mese che siamo chiusi, la curva del contagio non si è abbassata e abbiamo perso anche amici per il Covid".

Il comitato chiede il lockdown "per un senso di responsabilità". Sui ristori e le malelingue, Buonpensiero ribatte: "Parliamo di cifre irrisorie che ci sono state promesse dalla Regione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

"Troppi morti". Buonpensiero e i ristoratori che vogliono la zona rossa: "Per un senso di responsabilità"

FoggiaToday è in caricamento