rotate-mobile
Economia

"E' urgente". Il comitato Vola Gino Lisa a Emiliano: "Faccia chiarezza sul reale destino dell'aeroporto di Foggia"

Parte la lettera al governatore dopo le ultime dichiarazioni rilasciate in merito all'attivazione dei voli di linea: "Lo scalo non può essere abbandonato a delle rigide regole di mercato che lo vedrebbero soccombere prima ancora di cominciare"

All'indomani delle dichiarazioni del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano sull'attivazione dei voli di linea all'aeroporto di Foggia, parte la lettera del Comitato Vola Gino Lisa. Il presidente Sergio Venturino chiede al governatore, pubblicamente e per l'ennesima volta, "un incontro urgente presso la sede istituzionale che riterrà più opportuna, anche alla presenza della stampa se riterrà necessario, al fine di fare, una volta e per sempre, chiarezza sul reale destino dello scalo Gino Lisa".

Nella delicatissima fase di startup, l'aeroporto non può "essere abbandonato a delle rigide regole di mercato che lo vedrebbero soccombere prima ancora di cominciare (cosa che sta succedendo con l'aviazione generale) e che, verosimilmente, non hanno mai trovato spazio, invece, nel tanto stimato aeroporto di Bari".

Nella giornata in cui il volo di Stato del presidente della Repubblica Sergio Mattarella è atterrato proprio all'aeroporto Gino Lisa, il presidente Michele Emiliano ha spento gli entusiasmi dei foggiani: "Gli aeroporti funzionano se c'è una domanda - ha detto in sintesi esponendo la sua teoria - Se non viene nessuna compagnia non si vola perché vuol dire che il mercato non chiede voli da Foggia".

Quanto basta per scatenare l'indignazione e alimentare la frustrazione nell'opinione pubblica. Da qui l'esigenza avvertita dal Comitato di concordare con lui "un urgente incontro chiarificatore", già sollecitato anche per le vie ufficiali, ma senza alcun riscontro.

"Non è certamente questa breve richiesta il contesto in cui vorremmo spiegarle che alcune delle sue ultime osservazioni, probabilmente, fanno riferimento ad informative non corrette o, comunque, a interpretazioni di regole del mercato assolutamente obsolete e certamente inadeguate per il momento storico che tutta l'aviazione civile e commerciale sta vivendo all'indomani di una pandemia mondiale che ha inginocchiato il settore del trasporto (aereo e non solo) - si legge nella missiva a firma di Venturino - Non vogliamo nemmeno stare qui a sottolineare come queste sue dichiarazioni siano totalmente in disaccordo con quelle non troppo lontane del giorno dell'inaugurazione dello scalo, dove invitava addirittura le compagnie a prendere contatto con la Regione per degli incentivi pubblici che notoriamente sono già a bilancio per come più volte ribadito dal vice presidente e assessore Piemontese".

Il Comitato gli rinfresca la memoria con un video del 16 settembre 2020 che contiene le dichiarazioni sue e di Piemontese sulla pista a lavori quasi ultimati. "Certamente, in pochi mesi, non può essere cambiata quella sua opinione sugli incentivi e su come poterli mettere a disposizione anche per il Gino Lisa, nonostante la nota situazione di aeroporto Sieg".

Il Comitato vuole comprendere se la Regione Puglia, e dunque il governatore Emiliano, abbia "realmente intenzione di attivare qualsiasi stratagemma per far ridecollare questo scalo riammodernato e potenziato, che non può certamente limitarsi all'escamotage della Protezione Civile, oltretutto notoriamente collocata altrove come base operativa".

In assenza di attenzioni, il Comitato promette di continuare la sua "controcampagna tecnica informativa": "Non ci è permesso di mollare, nemmeno per un centimetro, soprattutto in un momento delicato come questo, e saremo pronti ad ostacolare e controbbatere chiunque tenterà di scoraggiare gli stessi investitori (tour operator, compagnie e quant'altro) anche con delle dichiarazioni pubbliche ed istituzionali che di positivo, ce lo consente governatore, non hanno davvero nulla".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"E' urgente". Il comitato Vola Gino Lisa a Emiliano: "Faccia chiarezza sul reale destino dell'aeroporto di Foggia"

FoggiaToday è in caricamento