Giovedì, 23 Settembre 2021
Economia

L'urlo delle parrucchiere foggiane, clienti temono multe ma Marika appoggia la protesta di Valeria: "Facciamoci sentire"

Marika Rubano, titolare del salone di via Vittime Civili a Foggia, condivide la protesta di Valeria Campanella Parrucchieri, che questa mattina ha aperto nonostante la zona rossa: "Facciamoci sentire"

La rabbia di non poter ancora riaprire è tanta. Ed è maggiore quella manifestata quest'oggi da Valeria Campanella, titolare di una parrucchieria in via Giuseppe Fania, anche e soprattutto contro le colleghe parrucchiere che hanno continuato ad esercitare la propria attività in maniera abusiva.

Al coro di protesta, seppur in maniera simbolica, si è unita Marika Rubano, che ieri ed oggi si è limitata ad alzare la saracinesca: "Lo abbiamo fatto per far valere i nostri diritti".

Così come Valeria Campanella e come Giò Forcella, anche la titolare dell'attività di via Vittime Civili, lancia l'allarme abusivismo e rivendica il diritto al lavoro: "Abbiamo sempre lavorato su appuntamento e in sicurezza".

Le clienti - che temono di incorrere nelle sanzioni - si schierano dalla parte di chi almeno una volta al mese le coccola, le conosce bene e le cura, con il cuore e con le mani. Per nulla spaventate dal rischio contagio, che ritengono nullo o minimo nei saloni di bellezza, non vedono l'ora di poterle riabbracciare. 

Per ora la titolare dell salone di via Vittime Civili non ha tirato fuori gli attrezzi del mestiere, ma ciononostante invita tutte le colleghe ad unirsi nella battaglia contro le chiusure imposte con l'ultimo Dpcm: "Facciamoci sentire".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'urlo delle parrucchiere foggiane, clienti temono multe ma Marika appoggia la protesta di Valeria: "Facciamoci sentire"

FoggiaToday è in caricamento