Riaprono a Foggia i mercati rionali: si potrà fare la spesa da soli con guanti e mascherina. Obblighi per gli esercenti

Da domani riaprono i mercati rionali di vendita di generi alimentari di via Rosati Rosati, via Nedo Nadi, Candelaro, mercato Arpi, mercato Cep

Con ordinanza del 30 aprile 2020 il sindaco di Foggia ha ordinato la riapertura dei mercati rionali di vendita di generi alimentari di via Rosati Rosati, via Nedo Nadi, Candelaro, mercato Arpi, mercato Cep, con espressa osservanza del piano redatto dal tecnico incaricato dal comune avente ad oggetto 'Relazione di valutazione e prescrizioni operative anti assembramento', che ha definito le misure organizzative. La validità della presente ordinanza decorre dal 4 maggio 2020 fino al 17 maggio 2020.

Nella notte è previsto il servizio di sanificazione da parte di Amiu Puglia di tutte le aree mercatali con lo scopo di tutelare la salubrità dei siti e quindi di tutti i frequentatori dei mercati, degli operatori e dei clienti, affinché gli acquisti possano essere effettuati in assoluta sicurezza.

Il ruolo dei volontari

Saranno impiegati agli ingressi i volontari delle associazioni di Era Ambiente, Cisa, Pompieri, Radio Clun Marconi e I Falchi, che nel caso in cui si dovessero verificare assembramenti, con le necessarie cautele, dovranno invitare i soggetti assembrati ad allontanarsi e a porsi in modo da rispettare la distanza reciproca di almeno un metro.

Dovranno altresì impedire l’accesso all’area del mercato a persone prive di mascherina e guanti 'usa e getta'; le mascherine dovranno essere del tipo chirurgica, anche se autoprodotta, e/o facciale filtrante tipo Fpp2 senza filtro. 

Sarà consentito l’ingresso una persona alla volta mediante il distanziamento di 1.5 mt. I volontari dovranno vigilare affinché i clienti utilizzino guanti 'usa e getta' per la scelta dei prodotti alimentari. 

Sarà consentito l’accesso all’area del mercato ad un solo componente per nucleo familiare, al fine di soddisfare le necessità del più ampio numero di famiglie possibile, fatta eccezione per la necessità di recare con sé minori di anni 14, disabili o anziani.

Gli obblighi degli esercenti

Gli esercenti dovranno invece avere a disposizione taniche, dotate di idoneo rubinetto, e dispenser di sapone per il lavaggio delle mani, le taniche dovranno essere del tipo “per alimenti – per uso potabile” e dovranno essere riempite ogni giorno e/o ogni volta che si svuotano; l’acqua dovrà essere sempre pulita e prelevata da utenze fornite dall’acquedotto pugliese.

Oltre alla necessità di lavarsi le mani da parte degli operatori economici, dovrà essere concessa la facoltà di lavarsi le mani anche ai clienti del marcato; in tal senso le taniche dovranno essere posizionate in modo da essere facilmente raggiungibili, da parte di tutti, e la raccolta dell’acqua utilizzata dovrà avvenire in appositi contenitori (secchi).

In alternativa alle taniche di acqua e relativi dispenser di sapone per il lavaggio delle mani saranno ammessi erogatori di gel igienizzanti idroalcolici per le mani, senza risciacquo.

Dovranno mettere a disposizione dei clienti guanti monouso, l’uso dei guanti dovrà essere raccomandato soprattutto per la scelta dei prodotti ortofrutticoli da parte dei clienti

Disporre portarifiuti con coperchi basculanti per la raccolta dei guanti monouso; necessari per raccogliere i guanti utilizzati e in caso di vento impedire la dispersione dei guanti nell’area del mercato.

Disporre dello spazio a disposizione in modo da lasciare una congrua distanza fra i vari operatori economici, la distanza dovrà consentire il libero passaggio fra gli spazi (bancarelle) in modo da avere sempre almeno 1,5 m.

Organizzare l’esposizione dei prodotti con separazione delle zone opportunamente distanziate; i vari espositori/contenitori dovranno essere disposti in modo da evitare la distanza ravvicinata fra i clienti, inferiore a 1 metro; nel caso di disposizione degli espositori/contenitori con formazione di corridoi, questi dovranno avere larghezza non inferiore a 1,50 m.

Il registratore di cassa dovrà essere posizionato, possibilmente in un angolo dello spazio a disposizione, in modo da non ridurre le zone espositive e far defluire i clienti senza ritornare in direzione della fila;

Raccomandare continuamente i clienti di non accalcarsi e di rispettare la distanza di 1 m. fra loro;

Indossare mascherina, del tipo chirurgica, anche se autoprodotta, e/o facciale filtrante tipo FPP2 senza filtro, e guanti, in lattice e/o nitrile.

IL MERCATO ROSATI

Il mercato Rosati è il più grande dei marcati cittadini ed è quello più frequentato, occuperà il tratto di via Giuseppe Rosati compreso fra via Tenente Iorio e via Domenico Cirillo e il tratto di via Giovanni Urbano, compreso fra corso Pietro Giannone e via Zuppetta.

Allo stato attuale il tratto di via Giuseppe Rosati è prevalentemente dedicato alla vendita di prodotti ortofrutticoli, ma sono presenti anche banchi per la vendita di prodotti alimentari confezionati, prodotti della pesca, molluschi bivalvi vivi, sottaceti, sottoli e frutta secca; mentre il tratto di Via Giovanni Urbano è dedicato all’abbigliamento, alla biancheria/merceria, alla valigeria, alle scarpe e alla bigiotteria.

Inizialmente sarà consenta solo la vendita di prodotti alimentari e gli altri prodotti potranno essere ammessi secondo il calendario della cosiddetta “Fase 2 Coronavirus', salvo ulteriori disposizioni governative.

La superficie che sarà occupata sarà pari complessivamente a 3.200,00 mq. ed è suddivisa in due zone: Zona 1, tratto fra va S. Tugini e via D. Cirillo, di superficie pari a circa 350 mq. Zona 2, tratto fra via D. Cirillo e via Tenente Iorio, di superficie pari a circa 2.850,00 mq.

In entrambe le zone gli operatori potranno disporsi lungo due file: la A sul lato destro verso via Tenente Iorio, e la B sul lato sinistro verso via Tenente Iorio. Il numero complessivo degli operatori autorizzati è pari a circa 140 e saranno operativi alternativamente secondo la seguente programmazione:

1^ settimana:  

lunedì-martedì-mercoledì – FILA A / circa 70 operatori – dalle ore 07,30 alle ore 13,30;

giovedì-venerdì-sabato – FILA B / circa 70 operatori – dalle ore 07,30 alle ore 13,30;

2^ settimana:

lunedì-martedì-mercoledì – FILA B / circa 70 operatori – dalle ore 07,30 alle ore 13,30;

giovedì-venerdì-sabato – FILA A / circa 70 operatori – dalle ore 07,30 alle ore 13,30;

3^ settimana:

lunedì-martedì-mercoledì – FILA A / circa 70 operatori – dalle ore 07,30 alle ore 13,30;

giovedì-venerdì-sabato – FILA B / circa 70 operatori – dalle ore 07,30 alle ore 13,30;

4^ settimana:

lunedì-martedì-mercoledì – FILA B / circa 70 operatori – dalle ore 07,30 alle ore 13,30;

giovedì-venerdì-sabato – FILA A / circa 70 operatori – dalle ore 07,30 alle ore 13,30;

5^ settimana:

lunedì-martedì-mercoledì – FILA A / circa 70 operatori – dalle ore 07,30 alle ore 13,30;

giovedì-venerdì-sabato – FILA B / circa 70 operatori – dalle ore 07,30 alle ore 13,30;

Le operazioni di carico, scarico e allestimento dei posteggi potrà avvenire dalle ore 05,30 alle 9. La delimitazione delle aree (transennamento) avverrà dalle ore 07,00 alle ore 07,30.

Nella Zona 1, considerando che la superficie è pari a circa 350,00 mq, di cui circa 100,00 mq occupati degli operatori economici e circa 250,00 mq a disposizione degli acquirenti, e che sarà suddivisa in circa 6 posteggi, sarà consentita una capienza massima dei clienti presenti contemporaneamente nell’area del mercato pari a 4 per ogni posteggio, per complessive 24 persone (circa uno ogni 10 mq). Nella Zona 1 sono anche presenti 2 esercizi commerciali, negozi, e per essi, l’accesso complessivo regolamentato in funzione degli spazi disponibili sarà pari a 6 persone contemporaneamente (in media 3 per ogni negozio).

Per cui in totale il numero massimo di persone che potranno essere ammesse contemporaneamente nella Zona 1 sarà pari a 30. La Zona 1 sarà delimitata e entrambi i varchi (Via Tugini e Via Cirillo) saranno presidiati da 2 operatori per varco per un totale di 4 operatori che controlleranno i due ingressi/uscite con contapersone.

Nella Zona 2, considerando che la superficie è pari a circa 2.850,00 mq, di cui circa 850,00 mq occupati degli operatori economici e circa 2.000,00 mq a disposizione degli acquirenti, e che sarà suddivisa in circa 64 posteggi, sarà consentita una capienza massima dei clienti presenti contemporaneamente nell’area del mercato pari a 4 per ogni posteggio, per complessive 256 persone (circa uno ogni 8 mq). Nella Zona 2 sono anche presenti circa 20 esercizi commerciali, negozi, e per essi, l’accesso complessivo regolamentato in funzione degli spazi disponibili sarà pari a 40 persone contemporaneamente (in media 2 per ogni negozio).

Per cui in totale il numero massimo di persone che potranno essere ammesse contemporaneamente nella Zona 2 sarà pari a 296. La Zona 2 sarà delimitata e saranno organizzati 2 varchi presidiati, da 2 operatori per varco, per il controllo degli ingressi/uscite, con contapersone. Il primo varco sarà quello di Via D. Cirillo, mentre il secondo sarà quello di via Tenente Iorio. Oltre ai 4 operatori per il controllo degli ingressi/uscite saranno impiegati altri 4 operati che effettueranno dei giri di ispezione (ronde) per controllare l’integrità dei varchi chiusi e impedire eventuali assembramenti. Pertanto, il controllo dell’area avverrà mediante8 operatori.

Per delimitare il Mercato Rosati occorreranno circa 120 transenne della lunghezza di 2 mt.

MERCATO NEDO NADI

Il mercato Nedo Nadi attualmente è in fase di ristrutturazione e la vendita è stata provvisoriamente spostata in via del Medico Condotto, praticamente alle spalle del mercato. Il numero complessivo degli operatori autorizzati è pari a circa 15 e saranno operativi dal lunedì al sabato dalle ore 07,30 alle ore 13,30.

Le operazioni di carico, scarico e allestimento dei posteggi potrà avvenire dalle ore 06,30 alle ore 07,00 e la delimitazione delle aree (transennamento) avverrà dalle ore 07,00 alle ore 07,30. 10

Considerando che la superficie del mercato è pari a circa 1.400,00 mq, di cui circa 600,00 mq occupati degli operatori economici e circa 800,00 mq a disposizione degli acquirenti, sarà consentita una capienza massima dei clienti presenti contemporaneamente nell’area del mercato pari a 4 per ogni posteggio, per un totale di 60 persone (circa uno ogni 13 mq).

L’area del mercato sarà delimitata e sarà organizzato 1 varco presidiato da 2 operatori per il controllo degli ingressi/uscite, con contapersone. Oltre ai due operatori per il controllo degli ingressi/uscite sarà impiegato un altro operate che effettuerà dei giri di ispezione (ronde) per controllare l’integrità della delimitazione e impedire eventuali assembramenti.

Pertanto, il controllo del mercato Nedo Nadi avverrà mediante 3 operatori. Per delimitare il Mercato Nedo Nadi occorreranno circa 60 transenne della lunghezza di 2 mt.

MERCATO CANDELARO

Il mercato Candelaro attualmente è in fase di ricostruzione e la vendita è stata provvisoriamente spostata in via Candelaro, praticamente di fronte al mercato.

Il numero complessivo degli operatori autorizzati è pari a circa 15 e saranno operativi dal lunedì al sabato dalle ore 07,30 alle ore 13,30. Le operazioni di carico, scarico e allestimento dei posteggi potrà avvenire dalle ore 06,30 alle ore 07,00 e la delimitazione delle aree (transennamento) avverrà dalle ore 07,00 alle ore 07,30.

Considerando che la superficie del mercato è pari a circa 600 mq, di cui circa 2000 mq occupati degli operatori economici e circa 400 mq a disposizione degli acquirenti, sarà consentita una capienza massima dei clienti presenti contemporaneamente nell’area del mercato pari a 4 per ogni posteggio, per un totale di 60 persone (circa uno ogni 7 mq).

L’area del mercato sarà delimitata e sarà organizzato 1 varco presidiato da 2 operatori per il controllo degli ingressi/uscite, con contapersone. Pertanto, il controllo del Mercato Candelaro avverrà mediante 2 operatori. Per delimitare il Mercato Candelaro occorreranno circa 60 transenne della lunghezza di 2 mt.

MERCATO ARPI

Il mercato Arpi è compreso fra via Alessandro Manzoni, Vico Civetta, Via Civitella e Largo Civitella, il mercato è già delimitato con idonea recinzione. Il numero complessivo degli operatori autorizzati è pari a circa 15 e saranno operativi dal lunedì al sabato dalle ore 07,30 alle ore 13.30.

Considerando che la sua superficie è pari a circa 2.000 mq, di cui circa 800 mq occupati degli operatori economici e circa 1.200 mq a disposizione degli acquirenti, sarà consentita una capienza massima dei clienti presenti contemporaneamente nell’area del mercato pari a 4 per ogni posteggio, per un totale di 60 persone (uno ogni 20 mq).

Sarà aperto un solo ingresso e verrà presidiato da 2 operatori per il controllo degli ingressi/uscite, con contapersone. Pertanto, il controllo del mercato Arpi avverrà mediante 2 operatori.

MERCATO CEP

Il mercato Cep, occupa un edificio appositamente realizzato ed è organizzato su due piani di cui uno rialzato e l’altro seminiterrato.

Nell’edificio è presente, al piano rialzato, anche un ufficio postale. Il mercato ha un accesso pedonale da viale J.F. Kennedy, attraverso il quale si accede anche all’ufficio postale, e un accesso carrabile, con un ampio parcheggio, da via Achille Grandi, attualmente è scarsamente utilizzato in quanto a breve avranno inizio i lavori di ristrutturazione e molti operatori hanno trasferito le proprie attività in altri edifici.

Il numero complessivo degli operatori autorizzati è pari a circa 15 e saranno operativi dal lunedì al sabato dalle ore 07,30 alle ore 13,30.

Considerando che la superficie del mercato è pari a circa complessivamente a 1.500 mq, di cui circa 500 mq occupati degli operatori economici e circa 1000 mq a disposizione degli acquirenti, sarà consentita una capienza massima dei clienti presenti contemporaneamente nell’area del mercato pari a 3 per ogni posteggio, per un totale di 45 persone (uno ogni 22 mq).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I due ingressi dell’edificio verranno presidiati con tre operatori per il controllo degli ingressi/uscite, con contapersone. Pertanto, il controllo del mercato Cep avverrà mediante tre operatori

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scandalo a luci rosse nella Caritas di Foggia. Sacerdote filmato durante atti sessuali e minacciato, nei guai due persone

  • Maxi contagio da festa in famiglia. L'Asl Foggia: "Si tratta di circa la metà dei nuovi contagi in Capitanata"

  • Elicottero sorvola Foggia: raffica di perquisizioni, forze dell'ordine a caccia di armi e droga

  • 25 infermieri contagiati, "un vero e proprio bollettino di guerra". L'ultimo caso registrato a Foggia due giorni fa

  • Uomo sparisce nel nulla: di lui non si hanno più notizie da venerdì, era andato da Peschici a Termoli con un amico

  • Aumentano i contagi a Foggia: vietato bere all'aperto e mascherine obbligatorie tutti i giorni (anche in zona Stazione)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento