Ritardi nei pagamenti, la Provincia si dota di un ‘Registro unico delle fatture’

La Provincia di Foggia a decorrere dal 1° Luglio 2014, si doterà di un “Registro unico delle fatture” gestito dal Settore Economico-Finanziario, diretto da Rosa Lombardi.

La Provincia di Foggia

Con deliberazione n. 136 del 27/05/2014 il commissario straordinario della Provincia di Foggia, Fabio Costantini, ha emanato le direttive in materia di razionalizzazione e riduzione della spesa per acquisti di beni e servizi, nonché in materia di rispetto dei tempi di pagamento e di gestione del “Registro unico della fatture” (Decreto Legge n. 66 del 24/04/2014). Nell’ambito delle misure volte a prevenire ritardi nei pagamenti, la Provincia di Foggia, a decorrere dal 1° Luglio 2014, si doterà di un “Registro unico delle fatture” gestito dal Settore Economico-Finanziario, diretto da Rosa Lombardi.

Il Decreto Legge n. 66 recante “Misure urgenti per la competitività e la giustizia sociale” prevede, tra l’altro, disposizioni di particolare interesse quali: razionalizzazione e riduzione della spesa pubblica per acquisto di beni e servizi, riduzione della spesa per incarichi di consulenza, studio e ricerca e per i contratti di collaborazione coordinata e continuativa, riduzione della spesa per autovetture, riduzione dei costi della Politica nelle Province e nelle Città Metropolitane e riduzione per locazioni passive.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Adeguare il sistema informativo contabile dell’Ente al Decreto Legge n. 66 è azione prioritaria per snellire le procedure di liquidazione delle fatture. – dice Costantini – Certo, bisognerà continuare in maniera virtuosa sulla strada della razionalizzazione e della riduzione delle spese per acquisti di beni e servizi. Chiedere ulteriori sacrifici ad un territorio già provato dalla crisi economica, tagliando ancora risorse, rende estremamente difficili, al momento, immediate prospettive di ripresa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento