Veterinario gratis per chi adotta dai canili, la proposta passa in Commissione: "Incentiviamo le buone pratiche"

I consiglieri promotori Nino Marmo e Giandiego Gatta di Forza Italia: “Ringraziamo i colleghi per aver approvato in III Commissione Sanità la proposta per incentivare le adozioni degli amici a quattro zampe dai canili rifugio e dalle oasi feline della Regione"

Immagine di repertorio

Veterinari gratis per chi adotta dai canili. Passa in Commissione la proposta dei consiglieri di Forza Italia Nino Marmo e Giandiego Gatta. “Ringraziamo i colleghi consiglieri per aver approvato in III Commissione Sanità la nostra proposta per incentivare le adozioni degli amici a quattro zampe dai canili rifugio e dalle oasi feline della Regione, garantendo la corresponsione di rimborsi delle spese veterinarie e alimentari sostenute per prendersi cura dell’animale”, spiegano i promotori.

Marmo e Gatta, infatti, hanno presentato due emendamenti in merito al ddl 'Norme sul controllo del randagismo, anagrafe canina e protezione degli animali da affezione': “Abbiamo approvato -aggiungono - il primo emendamento al testo, che prevede l’impegno dei Comuni a provvedere, anche con risorse regionali, ai rimborsi per le spese veterinarie e alimentari. Il secondo emendamento che abbiamo depositato sarà esaminato durante la prossima seduta della Commissione, e ci auguriamo con i medesimi risultati: quest’ultimo stabilisce che i Servizi Veterinari della ASL assicurano l'erogazione di prestazioni veterinarie gratuite, compresa la microchippatura e la sterilizzazione, ai cani e ai gatti di proprietà di soggetti in situazione di svantaggio economico e di persone disabili".

"Un’altra norma che riteniamo vada approvata per dare un ulteriore segnale di sensibilità. Ringraziamo ancora i colleghi e speriamo che il provvedimento possa essere approvato in tempi brevi anche dall’aula. Come Regione - concludono Gatta e Marmo - vogliamo concretamente spronare e supportare i cittadini che donano una seconda opportunità ad animali che, diversamente, non vedrebbero altro che una piccola cella per tutta la vita”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultima ora: primo caso di Coronavirus in Puglia

  • Terribile incidente nel Foggiano: morto 42enne. Dopo il violento impatto, l'auto si è ribaltata ed è finita fuori strada

  • Tampone su un paziente, si attendono i risultati: quarantena provvisoria per i sanitari entrati in contatto col soggetto

  • In Puglia 5 casi con sintomi sovrapponibili a quelli del Coronavirus: chi rientra a casa dalle zone rosse deve comunicarlo

  • Coronavirus: altri due casi in Puglia, sono la moglie e il fratello del 'Paziente 1' della provincia di Taranto

  • Scacco matto alla pericolosa 'Banda del Buco', otto arresti tra Foggia e San Severo: i nomi

Torna su
FoggiaToday è in caricamento