rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Regione Puglia

La stagione turistica in Puglia parte alla grande "nonostante le criticità"

Numeri in aumento rispetto allo scorso anno. Pasquetta da tutto esaurito da Bari a Lecce, passando per le Murge, il Gargano, il Salento e la Valle D'Itria. Restano le criticità come i musei statali chiusi e l'accoglienza non a pieno regime

Ottima la ‘prima’ in Puglia con il pieno di turisti nel week-end di Pasqua. Analizzando le sole strutture alberghiere che hanno comunicato i dati (circa il 35% del totale), si evince per il momento un +15 % di arrivi e un +7% di presenze rispetto alla Pasqua dello scorso anno che è stata il 16 di aprile. Mentre Bari risulta al 15esimo posto e Brindisi al 17esimo tra le mete più ricercate dagli Italiani secondo Agi. Non solo turismo dei pugliesi e degli Italiani della Pasquetta, ma tanti anche gli stranieri, francesi, tedeschi, spagnoli e dai paesi del nord Europa.
 

“Quella appena passata è stata una Pasqua ricca di esperienze culturali e nella natura in Puglia con una delle più belle giornate di sole dopo molti mesi – commenta l’Assessore all’Industria Turistica e Culturale, Loredana Capone - Ognuno ha potuto scegliere cosa fare, dai parchi alle spiagge, dalle masserie agli agriturismi, ma pieni anche i centri urbani e tanta cultura, dal Petruzzelli di Bari colmo di stranieri, ai musei, castelli e siti archeologici. Una Pasquetta da tutto esaurito da Bari a Lecce, da Alberobello a Castel del Monte, dal Gargano alla Valle d' Itria al Salento.
 

Naturalmente non sono mancate alcune criticità, come musei statali chiusi per mancanza di personale ed una accoglienza non sempre e non proprio a pieno regime. Faremo il punto della Pasqua e per la prossima estate a partire da lunedì prossimo con gli incontri nelle sei provincie pugliesi con operatori e sindaci, grazie al progetto Wazapp voluto da Pugliapromozione per valorizzare il turismo e la tradizione regionale con Puglia 365. Gli incontri serviranno anche per informare tutto il territorio pugliese sullo stato di avanzamento del Piano Strategico PUGLIA 365, ascoltare proposte e criticità e sviluppare network provinciali del settore turistico”

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La stagione turistica in Puglia parte alla grande "nonostante le criticità"

FoggiaToday è in caricamento