Reiterati e gravi episodi di violenza al personale del 118. Congedo: "Riconoscere l'indennità di rischio"

Per Erio Congedo dei Fratelli d'Italia, "la scontata solidarietà non basta più". L'appello a Michele Emiliano

Foto d'archivio

Di fronte al protrarsi di reiterati e gravi episodi di violenza e aggressione al personale del Pronto Soccorso e del 118 - non ultimo quello avvenuto all'ospedale di CerignolaErio Congedo, consigliere regionale Fratelli d'Italia Puglia, chiede al governatore ed assessore alla Sanità Michele Emiliano di rivolgersi al Prefetto per essere ascoltato e di inserire nell'odg della prossima seduta utile del comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica la questione della tutela degli operatori del 118 e del Pronto soccorso. "La scontata solidarietà non basta più: servono provvedimenti e misure urgenti sia sotto il profilo della sicurezza personale sia di quella professionale, riconoscimento ormai improcrastinabile. A tal proposito chiedo che il presidente della Regione ponga al Governo nazionale la situazione di questi operatori che lavorano in condizioni difficili sulla trincea dell'emergenza-urgenza affinché venga loro riconosciuta l'indennità di rischio"
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale nel Foggiano: marito e moglie perdono la vita in un terribile impatto sulla Sp 141

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

  • In fuga su una Ferrari rubata lungo la Statale 16: polizia insegue la 'rossa' da 140mila euro, ladro scende e scappa

Torna su
FoggiaToday è in caricamento