Ecco 'Only food for Japan', il progetto che promuove le eccellenze della Capitanata nel Sol Levante

Presentato questa mattina il progetto che porterà 22 aziende di Capitanata a Tokyo.Dal 17 al 19 aprile 2019 alla 10^ Fiera Wine & Gourmet Japan.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Far conoscere i prodotti della Capitanata, raccontare come e dove nascono, portare nuovi turisti sul territorio. È l’ambizioso obiettivo dell’associazione APS Only Food che ha raggruppato 22 aziende da portare a Tokyo in occasione della 10^ Fiera Wine & Gourmet Japan, in programma dal 17 al 19 aprile prossimi. Il progetto – che vanta il patrocinio di Puglia Promozione e dall'Assessorato alle Attività Economiche del Comune di Foggia – è stato presentato oggi in conferenza stampa a Foggia nella sala consiglio della Fondazione Maria Grazia Barone.

«Oggi la nostra terra prova a fare un salto di qualità, grazie alla sinergia di imprenditori che si formano e credono nel proprio lavoro», ha dichiarato l’assessore alle Attività Economiche del Comune di Foggia Claudio Amorese, convinto che questa iniziativa porterà ottimi risultati. «Questo progetto arriva in un momento particolare -ha affermato la referente del progetto “Only Food for Japan” Bianca Iafelice- perché abbiamo fatto scoprire il nostro territorio ai foodblogger, narrando i luoghi e facendo assaggiare le eccellenze. Da qui è nato un contatto con un agente che si occupa di vini in Oriente, che è rimasto sorpreso per la varietà e la qualità dei prodotti e ci ha proposto di partecipare alla fiera. E non solo a questa, abbiamo in programma attività a Shanghai e in Singapore». Wine & Gourmet Japan è la prima fiera che vede il Giappone aprirsi al mercato internazionale a seguito dell'accordo di libero scambio sottoscritto il 1° febbraio scorso con l'UE. A raccontare le aziende, i prodotti e la Capitanata a Tokyo insieme a Bianca Iafelice, saranno lo storico dell’arte Paolo delli Carri e lo chef Giuseppe Scarlato che cucinerà i piatti tipici della nostra tradizione e si diletterà assieme a Kazuo Naito, il “re” dei sommelier giapponesi specializzati sul vino italiano. «Unirò la cultura asiatica con la nostra territorialità, creando piatti per assonanza. Un esempio? Trasformerò il loro ramen in un piatto territoriale sostituendo le tagliatelle con i nostri spaghettoni, insieme a ceci, verdure stagionali e tarallini alla cipolla e, ovviamente, farò assaggiare le orecchiette» ha raccontato lo chef. Partendo dall’enogastronomia Only Food punta al turismo. «La parte culturale e di promozione territoriale è fondamentale –ha spiegato la presidente dell’associazione Only Food Ilenia Diana- attraverso le eccellenze raccontiamo un territorio ricco e variegato che comprende il Tavoliere, i Monti Dauni e il Gargano». Ed infatti le 22 aziende che saranno protagoniste della 10^ Fiera Wine & Gourmet Japan appartengono ai settori Food & Beverage - Oleificio Cericola, Panificio Frasca, Casa Primis, Del Sud, Rebeers, Caseificio Iadarola, La Kucina, Fondazione Maria Grazia Barone, Cantina La Marchesa, Chiazzolino, Terre Lucane, Fulgaro Panificatori, Consorzio Terre di Biccari, L'Avvocato Agrifood, Orthomed- Mangiati la Puglia, Cocco Food, Turco Azienda Agricola, Aqua Pulia, Salcuno, Azienda Vitivinicola Gallo - e Services & Tourism – Marita Campanella, Associazione Trabucchi Storici, Maddalena Colamussi e Trawellit. Tra i prodotti che voleranno in Giappone c’è anche la pasta della Fondazione Maria Grazia Barone che, come ha spiegato il direttore Marcello Iafelice, gestisce 1200 ettari di terreno e produce tantissimo grano, ora trasformato in pasta. La conferenza si è chiusa con la degustazione delle eccellenze delle diverse aziende. Questo progetto ha dato la possibilità ad alcuni imprenditori di creare nuovi prodotti, come ad esempio la colomba alla birra nata dalla collaborazione tra il pasticcere Ciro Chiazzolino e il mastro birraio Michele Solimando. A conferma che progetti di questo tipo rappresentano per tutti occasioni di confronto e di crescita.

Torna su
FoggiaToday è in caricamento