Dalla raccolta vetro di bar e ristoranti di Foggia, un viaggio premio e un parco giochi alla città

Il progetto di CoReVe e AGER rivolto al settore della ristorazione pensato per contribuire a raggiungere il bonus previsto dal Piano straordinario di Incentivazione Sud e regalare un nuovo parco alla città

Progetto parco giochi da slide Horeca

CoReVe (Consorzio per il recupero del vetro) annuncia il lancio del progetto ‘Bar e ristoranti di Foggia’, realizzato in collaborazione con AGER (Agenzia Territoriale per il servizio della gestione dei rifiuti) che rientra nelle attività a supporto dell’accordo di programma quadro siglato il 9 ottobre  scorso tra AGER, l’assessorato alla Qualità dell’ambiente della Regione Puglia e CoReVe, con l’obiettivo di incrementare la raccolta differenziata del vetro in Puglia ed aiutare la Regione nel complesso ma anche i comuni singolarmente a raggiungere gli obiettivi di crescita minimi (+10%) proposti dal 'Piano Straordinario di Incentivazione Sud' (per il quale sono stati stanziati complessivamente fino a 3 milioni di euro) che prevede l’erogazione di un bonus economico (che va da 10 a 35 €/t) per ogni tonnellata di raccolta in più rispetto all’anno precedente, in aggiunta ai corrispettivi economici erogati dal Consorzio ai sensi dell’Accordo Quadro ANCI-CONAI per tutto il materiale ritirato e avviato a riciclo.

L’iniziativa si inserisce quindi in un articolato programma di attività per lo sviluppo della raccolta differenziata dei rifiuti di imballaggio in vetro nelle regioni in ritardo, rispetto al resto del Paese, dove i margini di crescita della raccolta sono ancora ampi.  Il progetto prevede che CoReVe sostenga l’aumento delle quantità raccolte a Foggia con le seguenti attività cofinanziando da subito al 50% il potenziamento della rete di raccolta nel circuito bar e ristoranti delle città (come a Taranto e Brindisi), formando gli operatori deputati alla raccolta del vetro in queste città con incontri dedicati di una mattinata/un pomeriggio. Con queste azioni ci si aspetta che, in tre mesi, a Foggia aumenti la raccolta rispetto all’anno scorso di circa 700 tonnellate.

                                            

Se i risultati attesi saranno raggiunti, oltre ai benefici economici derivanti dalla raccolta per la collettività, gli esercenti foggiani parteciperanno all’estrazione di un viaggio premio di un week-end in una località d’arte di villeggiatura o città d’arte italiana e, al contempo, le loro città riceveranno da CoReVe un parco giochi attrezzato, montato nelle aree messe a disposizione dai comuni, nel quale sarà posizionata una targa a ricordo del positivo ruolo degli esercenti della città.

Afferma Massimiliano Avella, responsabile Sviluppo Raccolta Differenziata di CoReVe: “Fino ad oggi la Provincia di Foggia ha fatto registrare una crescita delle quantità del +21%, su base annua, pertanto i dati sono incoraggianti ma se ben analizzati ci dicono anche che ci sono ancora grandi spazi di crescita, soprattutto nella città capoluogo. Sappiamo che c’è il desiderio da parte di tutti, istituzioni, operatori e i cittadini di Foggia, di impegnarsi in questa ultima parte dell’anno per raggiungere gli obiettivi prefissati da questa nuova sfida. Per riuscirci, sia gli esercenti che gli operatori del servizio rifiuti saranno determinanti. La collaborazione di Bar e Ristoranti è infatti necessaria, perché servirà a fornire quell’ impulso per incrementare i risultati ottenuti fino ad oggi e contribuire a raggiungere l’obiettivo regionale, che consentirà di accedere al bonus del Piano Straordinario, ma gli operatori della raccolta sono fondamentali per non vanificare questi sforzi in quanto, con il loro meticoloso e quotidiano lavoro “sul campo”, sono i soggetti più importanti per garantire la qualità da cui dipende l’effettivo avvio a riciclo del materiale dopo la raccolta”

Al momento la Puglia, che attualmente si trova a un + 12,3% di crescita rispetto al 2016, è in linea con il raggiungimento del bonus Incentivo Sud previsto. Il beneficio economico connesso al vetro, del quale si avvantaggerebbe tutto il sistema di raccolta differenziata della regione, sarebbe di almeno € 1.200.000 (valore che tiene in considerazione il bonus incentivo, i maggiori corrispettivi e i costi cessanti di smaltimento). Naturalmente, oltre all’aspetto economico, non vanno trascurati i miglioramenti ambientali derivanti dell’incremento dei risparmi di materie prime vergini, energia ed emissioni legati al riciclo del vetro.

Conclude Franco Landella: “Il Comune di Foggia coglie con favore le occasioni di collaborazione con il CoReVe, grazie al quale saremo in grado di sensibilizzare non solo i cittadini, ma anche gli esercenti che vendono prodotti conservati in vetro. La sinergia con il Consorzio per il Recupero del Vetro, l’AMIU Puglia, l’Assessorato all’Ambiente della Regione Puglia e l’AGER permetterà di incrementare quantità e qualità di raccolta differenziata di una frazione fondamentale qual è il vetro, con particolare attenzione alle utenze non domestiche

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento