A Torremaggiore la differenziata funziona: dati oltre il 50%, “ma ci sono ampi margini di miglioramento”

Grande soddisfazione per il sindaco Monteleone, dopo i dati relativi al mese di marzo sulla raccolta differenziata, che superano il 50% rispetto al 18% di un anno fa

“La raccolta differenziata ha conseguito nel mese di marzo il 52,81%. Un dato eccelso, promettente e del tutto inedito per la nostra cittadina contro la media dello scorso anno pari al 18%”. E’ quanto afferma soddisfatto il Sindaco di Torremaggiore, Pasquale Monteleone.

Dal primo marzo, l’Amministrazione comunale ha infatti esteso all’intero territorio cittadino il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti con il metodo "porta a porta", dopo anni di rinvii, allo scopo di favorire maggior igiene e decoro ambientale nonché ridurre il conferimento di rifiuti indifferenziati in discarica.

“A seguito dell’informativa consegnata a domicilio, degli incontri con gli esercenti, con gli amministratori di condominio e del lavoro di controllo messo in atto dalla Polizia Locale, Torremaggiore non delude le aspettative in merito ai risultati ottenuti attraverso la raccolta differenziata dei rifiuti. Il sistema ha fatto registrare, in questo primo mese, un drastico calo di rifiuti indifferenziati conferiti in discarica – spiega il primo cittadino che prosegue esprimendo - soddisfazione per questo primo risultato incoraggiante. Un dato estremamente positivo, che ovviamente va confermato e rafforzato nei prossimi mesi, grazie all’accresciuta sensibilità e partecipazione della maggioranza dei cittadini torremaggioresi e delle aziende locali, oltre che dell’impegno congiunto tra Comune e ditta che svolge il servizio di raccolta rifiuti”.

Il margine di miglioramento è ovviamente ancora ampio ed è per questo che stiamo lavorando al perfezionamento del sistema su diversi fronti: dalla sensibilizzazione, anche nelle scuole, nelle prossime settimane al sempre più incisivo controllo contro l’abbandono indiscriminato dei rifiuti e, infine, con più adeguate infrastrutture per le quali sono stati richiesti finanziamenti alla Regione Puglia e che possano quindi permetterci di essere ancor più efficienti in materia ambientale”, conclude Lino Monteleone.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultim'ora | Carabinieri 'rastrellano' il Foggiano: scatta il blitz anticrimine, in azione elicottero e unità cinofile

  • Omicidio: si indaga sulle ultime ore di vita di Giordano, forse l'assassino gli ha teso una trappola

  • Blitz anticrimine nel Foggiano: pioggia di arresti dalle prime luci dell'alba, 180 carabinieri alla ricerca di armi e droga

  • Shock a Milano, foggiana rifiutata da una "salviniana razzista" "Non ti affitto casa perché sei del Sud" (Audio)

  • Maxi concorso da Oss: ecco l'elenco e le date delle prove orali, in migliaia a Foggia per 2445 posti

  • Folle fuga in A14: foggiano su un'auto rubata forza posto di blocco, sfonda casello e poi si schianta contro un muretto

Torna su
FoggiaToday è in caricamento