Da 'L'elefantino verdino' alle nuove pattumiere: così San Marco in Lamis rilancia la ‘Differenziata’

Parte la campagna di sensibilizzazione e comunicazione nelle scuole primarie targata Xeniaplus. L'assessore Angelo Ianzano: "I protagonisti principali saranno i cittadini"

Il calendario settimanale

Il Comune di San Marco in Lamis rilancia la raccolta differenziata porta a porta dei rifiuti con ‘L’elefantino verdino’ nelle scuole e la distribuzione dei nuovi contenitori dell’umido (il cui ritiro-conferimento è previsto in più giorni della settimana), del kit informativo e del calendario settimanale. Due i raccoglitori di carta e vetro che saranno distribuiti ai titolari delle attività commerciali.

Il Comune garganico - con la campagna di sensibilizzazione targata Xeniaplus (l’agenzia affidataria dell’incarico sulla comunicazione) - ha deciso di coinvolgere gli insegnanti delle scuole primarie e di puntare sulle future generazioni. I piccoli alunni, ai quali verrà consegnato il materiale didattico, a conclusione del percorso formativo saranno i protagonisti di una giornata ecologica in villa comunale.

L’Agenzia Xeniaplus, partendo dall’interesse e dalla curiosità che i racconti, le fiabe e le filastrocche esercitano sui bambini - oltre che dall’importanza che hanno come strumento di crescita - ha pensato di iniziare con un racconto che ha come protagonista un simpatico elefantino dal curioso colore verde, che aiutato dai compagni del circo, darà un’importante lezione agli umani sulla salvaguardia della Terra.

Sull’altro fronte, l’Edilverde – società che gestisce la raccolta dei rifiuti – insieme ai rappresentanti dell’amministrazione comunale e ai ragazzi dell’Agesci, nei prossimi giorni procederà alla distribuzione ‘porta a porta’ dei contenitori per l’umido, del kit informativo e del calendario settimanale. “I protagonisti principali saranno i cittadini, dalla cui volontà di riciclare e differenziare, dipenderà un minore dispendio in termini di rifiuti da portare in discarica” ha detto Angelo Ianzano.

L’assessore al ramo ha poi sottolineato che “i vantaggi economici e ambientali sono importanti, perché solo in questo modo ai risparmi sui fondi di bilancio destinati al trattamento dei rifiuti solidi, corrisponderanno i tagli alle tasse e gli investimenti in opere pubbliche”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • Giornata drammatica, bollettino choc per la provincia di Foggia: nove morti e 52 casi positivi

  • Piero Pelù, rocker innamorato in quarantena a Foggia: "Sono corso da Gianna appena in tempo, in due ci diamo forza"

  • Incendio sulla 'pista', vigili del fuoco accerchiati e derubati delle attrezzature: notte di follia a Borgo Mezzanone

  • Tragedia ad Alberona, c'è una vittima: estratto dalle macerie il corpo di una donna: nel crollo 6 persone tratte in salvo

  • Il Coronavirus fa paura davvero: 15 vittime in Puglia di cui 10 nel Foggiano, 22 nuovi contagi

Torna su
FoggiaToday è in caricamento