Pietramontecorvino e i Monti Dauni celebrati da “Qui Touring”

Nel numero speciale della rivista, ampio spazio dedicato ai paesi Bandiera Arancione Il primato della Capitanata: su 9 borghi “arancioni”, 5 sono in provincia di Foggia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Ci sono anche Pietramontecorvino e i Monti Dauni in Speciale Qui Touring, il bimestrale sul turismo che questo mese è dedicato interamente alla Puglia e sarà in edicola fino al prossimo 18 giugno.

La rivista del Touring Club, nel suo speciale, dedica ampio spazio ai paesi che hanno regalato alla Capitanata un primato lusinghiero: su 9 località pugliesi a cui è stata riconosciuta la “Bandiera Arancione”, 5 si trovano in provincia di Foggia e più precisamente sui Monti Dauni. Il marchio di qualità turistico-ambientale del Touring Club ha premiato in questi anni Pietramontecorvino, Alberona, Orsara di Puglia, Rocchetta Sant’Antonio e Sant’Agata di Puglia.

A Pietramontecorvino, la Bandiera Arancione è stata assegnata nel 2010 con la seguente motivazione: “La località si distingue per la presenza di un importante attrattore storico-culturale, il Palazzo ducale e la Torre normanna e per l’armonia e omogeneità architettonica del centro storico, che ha mantenuto l’originario assetto urbanistico. Nella località, resa particolarmente ospitale sia dagli operatori sia dai residenti, è inoltre presente una buona rete sentieristica e cicloturistica”.

Sulle pagine di Speciale Qui Touring vengono descritti con parole e immagini i luoghi d’interesse di Pietramontecorvino, dal borgo medievale di Terravecchia al Palazzo Ducale, dalla Torre Normanna che domina con i suoi merli il centro storico al vicino sito archeologico di Montecorvino dove ogni anno, il 16 maggio, si celebra la spettacolare processione dei palii in onore del patrono Sant’Alberto.

I primi paesi dei Monti Dauni a ottenere il riconoscimento della Bandiera Arancione sono stati Alberona e Sant’Agata di Puglia, entrambi nel 2002. A loro, nel 2010 si sono aggiunti Pietramontecorvino e Orsara di Puglia. Più recente, poiché risale allo scorso anno, l’assegnazione del marchio a Rocchetta Sant’Antonio. Dal 1998, circa 2000 comuni italiani si sono candidati a ottenere il riconoscimento: di questi, meno di 200 sono riusciti a soddisfare i parametri richiesti e a superare le verifiche.

Entrare nel circuito della Bandiera Arancione significa poter contare su un meccanismo efficiente ed efficace di promozione territoriale. Le località certificate rientrano nel Piano di Comunicazione del Touring Club e in un percorso di verifica biennale che impone continui miglioramenti non solo dell’offerta turistica ma anche dei servizi ai cittadini.

 

Torna su
FoggiaToday è in caricamento