rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Economia Lesina

A Marina di Lesina la differenziata non decolla: arrivano i rinforzi, quattro isole ecologiche

Il sistema porta a porta sarà implementato con l'allestimento di quattro punti di raccolta

Saranno operativi entro la prossima settimana quattro punti di raccolta dotati di 15 cassonetti per conferire i rifiuti a Marina di Lesina. In questi giorni, procedono le operazioni di allestimento delle isole ecologiche in fondo a viale Marte, viale Mercurio, in via Plutone e viale Saturno in prossimità di via Begonia. Saranno complementari alla modalità ‘porta a porta’. 

Il servizio non è ancora partito ma qualcuno ha già provato a smantellarlo. Lo scorso 4 giugno, il sindaco di Lesina, Primiano Di Mauro, ha denunciato “un gesto delinquenziale gravissimo”: i paletti del punto di raccolta differenziata di via Plutone, infilzati poche ore prima, sono stati divelti e rubati. Il fatto è stato segnalato oltre agli organi competenti anche alla Prefettura, con annessa richiesta di un rafforzamento del presidio del territorio, indispensabile indipendentemente dall’episodio. Accanto al centro di raccolta campeggia un cartello, proprio dove spesso veniva abbandonata l’immondizia: “Porci no deposito rifiuti”.

Il Comune non si perde d’animo di fronte a certe resistenze e va avanti. L’amministrazione Di Mauro, sin dal suo insediamento, ha ingaggiato una crociata contro incivili e sporcaccioni che continuano ad abbandonare indiscriminatamente rifiuti e ingombranti in giro per il villaggio, fino ad installare due mesi fa le fototrappole. Una ferma condanna è arrivata anche dai consiglieri di opposizione Nello Montoro, Angela Calà e Attilio Armando Lombardi del gruppo Italia Popolare: “Contro talune azioni e comportamenti posti in essere da incivili non ci può che essere un fronte comune per cercare di invertire questa marcia che va verso l’anarchia ed il completo degrado”.

La Giunta comunale di Lesina, a fine maggio, ha preso atto che il sistema porta a porta “non ha consentito di raggiungere per Marina di Lesina i risultati auspicati relativamente alle percentuali di raccolta differenziata, come dimostrano gli indici mensili riferiti all'anno 2021 che hanno registrato un riduzione considerevole proprio nei mesi estivi, a partire da giugno, con la percentuale più bassa del 23,69% riferita al mese di agosto 2021, pari a circa la metà della media degli altri otto mesi”. Il Comune reputa che l’abbattimento dell’indice della raccolta differenziata nei mesi estivi sia determinato “dalla non corretta differenziazione dei rifiuti da parte dei turisti e dei residenti estivi sia a Marina di Lesina, che raggiungono la punta di circa 30.000 presenze giornaliere nei mesi di luglio ed agosto, sia nell'insediamento sull'istmo in località Torre Mileto-Schiapparo, ed è anche legato alla particolare concentrazione di presenze nei soli fine settimana, cosa che certamente risulta da conciliare meglio nella programmazione settimanale dei ritiri”. Le due località balneari, vale la pena evidenziarlo, sono meta di tanti pendolari che non sanno dove buttare la spazzatura a fine giornata e che solo nella migliore delle ipotesi decidono di ritornare a casa con le buste dell’immondizia al seguito.

Lo scorso 31 maggio, il responsabile dell’Ufficio tecnico comunale è stato incaricato di concordare con la ditta appaltatrice le modalità più idonee per migliorare la raccolta differenziata a Marina di Lesina e per evitare o comunque limitare l'abbandono incontrollato di rifiuti in località Torre Mileto-Schiapparo. Da settembre del 2021, il servizio di raccolta, trasporto, smaltimento e recupero dei rifiuti solidi urbani differenziati ed indifferenziati, spazzamento strade ed altri servizi complementari di igiene urbana sono stati affidati tramite gara alla ditta Gialplast srl di Taviano (Le) per i successivi due anni. Il progetto esecutivo era stato approvato dal subcommissario prefettizio a luglio del 2020 e conteneva anche il capitolato speciale descrittivo prestazionale che stabiliva le modalità di esecuzione del servizio.

A seguito di un sopralluogo, sono state individuate le soluzioni per l'estate 2022. A Marina, in attesa dei cassonetti intelligenti che l’amministrazione comunale spera di installare già l’anno prossimo, i villeggianti potranno usufruire dei punti di raccolta. Saranno videosorvegliati, presidiati dal personale della ditta appaltatrice del servizio e aperti tutti i giorni della settimana in due fasce orarie, al mattino e al pomeriggio, ciascuna di tre ore, con orari da sperimentare e definire anche sulla base dell’affluenza degli utenti. I bidoni saranno svuotati e lavati con regolarità. Agli utenti sarà distribuito materiale informativo che dettaglierà il calendario del servizio porta a porta e gli orari di apertura dei punti di raccolta. In località Torre Mileto-Schiapparo saranno posizionati, invece, dai 40 ai 50 cassonetti lungo la strada principale. La rimodulazione complessiva della raccolta nelle due località sarà ratificata successivamente, anche sulla base dei risultati operativi che si registreranno nel corso delle prime settimane di funzionamento delle isole di raccolta e del posizionamento dei cassonetti.

IMG_1982-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Marina di Lesina la differenziata non decolla: arrivano i rinforzi, quattro isole ecologiche

FoggiaToday è in caricamento