rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Economia

Puglia: nel 2018 bene gli affitti residenziali in quasi tutte le province

Costo delle locazioni in crescita quasi ovunque su base annua. Città più economica Foggia nonostante il +4,2% in dodici mesi. Prezzi in calo a Brindisi (-6,3%)

Tiene bene il mercato residenziale delle locazioni in Puglia: come rilevato dall’ultimo Osservatorio di Immobiliare.it, nel quarto trimestre del 2018 si è registrata una crescita dei prezzi in quasi tutte le province, con le uniche eccezioni di Brindisi (-3%) e Lecce (-1,3%).

Per affittare un bilocale di 70 mq a Foggia oggi è necessaria una spesa di circa 390 euro. La provincia al centro del Tavoliere delle Puglie è quella in cui le locazioni costano meno (5,56 €/mq), nonostante l’aumento costante dei prezzi nel corso dei dodici mesi appena trascorsi (+4,2%). Tra settembre e dicembre 2018 l’incremento è stato del +4,1%, percentuale che sale addirittura a +7,6% se si considera l’ultimo semestre.

La città in cui affittare casa costa di più è Bari, dove il prezzo medio è di 8,28 €/mq a fronte di un incremento del +1,3% su base annua. Al secondo posto Brindisi (6,54 €/mq), malgrado il calo del -6,3% rispetto a quanto era stato registrato un anno fa. Su base annua segno meno anche per Taranto (-1,1%), che nell’ultimo trimestre ha però evidenziato la crescita più alta della Regione (+4,9%).

A livello generale, nelle province pugliesi i prezzi degli affitti sono aumentati del +1,6% su base annua e del +1,2% nell’ultimo trimestre del 2018 arrivando a quota 6,79 €/mq di media. Note meno positive arrivano invece dai prezzi delle case in vendita: il costo del mattone ha subito un decremento del -2% nel corso dell’ultimo anno, con un valore medio regionale di 1.404 €/mq.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Puglia: nel 2018 bene gli affitti residenziali in quasi tutte le province

FoggiaToday è in caricamento