Tagli ai patronati, anche a Foggia la mobilitazione nazionale di Inas e Cisl

Gli organizzatori: “L’unica cosa tagliata sarebbe la tutela dei cittadini, i cui bisogni diventerebbero un affare per commercialisti, consulenti e faccendieri”. Sabato 28 giugno, punto d’incontro presso il centro commerciale la Mongolfiera

Farà tappa anche a Foggia la campagna nazionale dell’Inas e della Cisl finalizzata a sensibilizzazione sui servizi offerti dai patronati e contro le ipotesi dei tagli previsti dal Governo con la scusa di ridurre gli sprechi.

“L’unica cosa tagliata, invece, sarebbero le tutele dei cittadini – evidenziano i promotori dell’iniziativa - i cui bisogni diventerebbero un affare per commercialisti, consulenti del lavoro e faccendieri ai quali bisognerà rivolgersi, pagando i servizi che i patronati oggi offrono oggi gratis”.

La mobilitazione provinciale si svolgerà a Foggia, dalle 9 alle 20,30, sabato 28 giugno, presso il Centro Commerciale “la Mongolfiera”, dove sarà allestito un punto d’incontro dell’Inas e della Cisl di Foggia e diffuso materiale informativo. Saranno presenti il direttore provinciale dell’Inas, Donato Di Lella, e il segretario generale territoriale della Cisl, Emilio Di Conza.

La finalità dell’iniziativa è informare i cittadini sui fondamentali servizi forniti gratuitamente dai patronati. “L’Inps, anche a causa della riduzione del proprio personale, ha chiuso molti sportelli al pubblico e ha affidato la gestione delle domande a un sistema telematico. Senza il supporto dei patronati, i cittadini si sarebbero ritrovati soli di fronte a procedure estremamente complesse, spesso incomprensibili”.

“Il fondo patronati è dei lavoratori: lo 0,226 dei contributi previdenziali viene versato per assicurare tutele fondamentali – previste dalla Costituzione – anche a chi non può permettersele. Quindi non sono tasse. Il fondo copre solo 1/3 dei servizi che i patronati forniscono. Il resto va in compensazione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L’utenza dei patronati è aumentata di più del 35%: nel 2013 sono state 14 milioni le persone assistite di cui 4 milioni si sono rivolte all’Inas, che ha aperto 2 milioni e mezzo di pratiche. I patronati garantiscono alla pubblica amministrazione un risparmio annuo di circa 600 milioni di euro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento