menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

L'Europa 'perdona' la Puglia, ok alla proroga sul Psr: sbloccati 86 milioni di euro

Pentassuglia: "Non si perderà un solo euro: sono risorse di cui tutto il sistema agricolo ha immediatamente bisogno per crescere, innovarsi e affrontare le sfide del presente e futuro”  

Via libera da Bruxelles alla proroga per l’utilizzo delle risorse - ben 86 milioni del Programma di Sviluppo Rurale Puglia 2014-2020 non ancora spese al 31 dicembre 2020.   

“I Servizi della DG Agri hanno accolto le nostre motivazioni, contenute in una lunga e puntuale relazione - dichiara l’assessore all’Agricoltura della Regione Puglia, Donato Pentassuglia -, che giustificano il mancato raggiungimento del target di spesa al 31 dicembre 2020. Sono soddisfatto per un risultato che sicuramente è stato possibile anche grazie alla preziosa interlocuzione e al lavoro dei nostri europarlamentari con i Servizi europei, cui va il mio ringraziamento. Siamo fiduciosi non si perderà un solo euro: sono risorse di cui tutto il sistema agricolo ha immediatamente bisogno per crescere, innovarsi e affrontare le sfide del presente e futuro”.  

“I contenziosi amministrativi - sottolinea l’Autorità di Gestione del PSR Puglia, Rosa Fiore - che hanno rallentato l’avanzamento di alcune delle misure più importanti del PSR, e gli effetti dannosi dell’emergenza sanitaria per tutto il 2020, che hanno ridotto la capacità di spesa del mondo imprenditoriale, sono state le cause di forza maggiore, come da Regolamento UE, previste per la concessione di una deroga".    

"Si chiede in questo momento - prosegue - la collaborazione di tutto il mondo agricolo, professionisti, tecnici e CAA, incaricati dalle imprese perché accelerino la presentazione delle domande di pagamento sì da portare a termine l’istruttoria e le successive liquidazioni, tanto al fine di rispondere positivamente al target di spesa e non perdere alcun finanziamento. Proprio per questa ragione e per essere operativi e consequenziali, domani è convocato un vertice con la Struttura regionale e giovedì è stato convocato il partenariato e gli ordini professionali”. 

“La Regione Puglia non perderà i fondi europei per lo sviluppo rurale, adesso è ufficiale. Nei giorni scorsi la presidente della Commissione europea Ursula Von der Leyen aveva risposto a una nostra lettera rassicurando sul fatto che la commissione avrebbe preso in considerazione una ulteriore proroga per la Regione Puglia. Così è stato, Von der Leyen ha mantenuto l’impegno preso. La nostra iniziativa seguiva l'appello di Coldiretti Puglia affinché nessun centesimo dei fondi europei andasse sprecato. Ora tocca alla Regione Puglia sfruttare questa deroga fino in fondo per riuscire velocemente ad assorbire i fondi, rispettando le sentenze del Tat e provvedendo in tempi brevi a risolvere la situazione. La commissione ha posto vincoli chiari per risolvere una volta per tutte una questione strutturale rispetto la programmazione passata” così in una nota congiunta gli europarlamentari del Movimento 5 Stelle Mario Furore e Chiara Gemma.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento