Venerdì, 22 Ottobre 2021
Economia Manfredonia

Ecco le meraviglie del territorio Daunofantino, a promuoverlo ci pensano 50 tour operator

I buyers, provenienti da tutto il mondo, hanno potuto toccare con mano le innumerevoli ricchezze che questa 'fetta' di Puglia può offrire ai più disparati turisti e viaggiatori. Michele D'Errico: "Esperienza da riproporre"

Quando lo scorso giugno il Gal Daunofantino, assieme all’Agenzia del Turismo di Manfredonia, decise di puntare sul turismo attivo organizzando il 1° meeting regionale di questo segmento, ci vide davvero lungo, tanto da essere un po’ il precursore di ‘Buy Puglia’, esperimento molto ben riuscito, svolto dal 21 al 23 settembre anche sul territorio daunofantino.

Una cinquantina di buyers – in rappresentanza dei più importanti Tour Operator - provenienti da tutto il mondo, hanno potuto toccare con mano (o meglio scoprire con gli occhi ed assaporare con il palato) le innumerevoli ricchezze che la nostra zona può offrire ai più disparati turisti e viaggiatori. Buy Puglia è stato organizzato da Pugliapromozione e dall'Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo della Regione Puglia, con l’ausilio ed il supporto logistico dei Gal regionali.

Buy Puglia 2013 ha fatto vivere l'esperienza di viaggio in Puglia ai tour operator nazionali e internazionali. Una vera Travel experience associata a specifici prodotti tematici (Puglia autentica ed esclusiva, Puglia spirituale, Puglia d'arte, Puglia divertente, Puglia attiva). Il territorio del Gal Daunofantino, anche grazie alla cooperazione con i Gal Meridaunia e Gargano, ha ospitato i tour afferenti ai segmenti “Puglia Spirituale” e “Puglia Attiva” in una tre giorni molto intesa ed apprezzata dagli oltre cinquanta entusiasti buyers intervenuti.

Un perfetto mix di autenticità ed impatto emotivo che hanno aperto nuovi ed importanti scenari di business per il territorio che ha rapito i cuori e le menti di questi influenti opinion maker. Dal pregiatissimo patrimonio religioso-storico-culturale all’esperienza a contatto con la natura vera e selvaggia dell’Oasi Lago Salso, passando per la degustazione delle prelibatezze che solo la nostra enogastronomia sa proporre. Altrettanto incantevoli le location che hanno ospitato i buyers, come la visita notturna del fiabesco Castello Svevo di Manfredonia direttamente affacciato sul Golfo.

“Sicuramente è un’esperienza ben riuscita e da riproporre per permettere al nostro territorio di emanciparsi ulteriormente – commenta Michele D’Errico, Presidente del Gal Daunofantino -. Alla luce delle nostre potenzialità, ahinoi non ancora del tutto tramutate in corretto business, non avevo dubbi sull’eccellente grado di soddisfazione che i buyers hanno mostrato al termine di questo tour, i quali hanno fatto intendere che ci sono concrete possibilità di aprire un costante canale di collaborazione al fine di far giungere qui cospicui flussi turistici”.

“Il territorio daunofantino - conclude - gioca un ruolo strategico a livello logistico e d'offerta turistica, in quanto è la cerniera naturale tra il Gargano ed i Monti Dauni, territori molto appetibili ma, allo stesso tempo, offriamo esperienze ed opportunità uniche nel loro genere. Il turismo certamente può rappresentare anche il futuro di un settore in difficoltà come l'agricoltura, alla ricerca della soluzione ideale per superare le enormi difficoltà dell'evoluzione del settore e dei mercati".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco le meraviglie del territorio Daunofantino, a promuoverlo ci pensano 50 tour operator

FoggiaToday è in caricamento