Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'acqua del Molise per l'invaso di Occhito, tecnici al lavoro sulla fattibilità del progetto: "10 milioni per approvvigionare la Capitanata"

Incontro tra il Consorzio di Bonifica di Capitanata e i rappresentanti tecnici della Regione Molise: si è discusso del progetto che potrebbe far confluire, ogni anno, milioni di litri d'acqua dal Molise alla diga di Occhito

 

Si è tenuto stamattina l'incontro tra i tecnici del Molise, tecnici dea regione Puglia e il Consorzio di Bonifica di Capitanata, per trovare la quadra sul compimento del progetto ormai fermo da anni, che vede lo spostamento di circa 50 milioni di metri cubi d'acqua, dalla diga del Liscione alla diga di Occhito. 

Un progetto che darebbe, soprattutto nel periodo estivo, una grossa mano all'agricoltura di Capitanata, sempre alle prese con i problemi legati alla siccità. Il progetto prevede la realizzazione di una conduttura di soli 10 km, in grado di captare l'acqua dall'invaso del Liscione per poi trasportarla al ripartitore in località Finocchito, al confine tra Puglia e Molise.

L'acqua verrebbe poi convogliata nelle condutture dell'acquedotto pugliese e sfruttata per l'uso potabile, nelle case della provincia di Foggia. "Un progetto che darebbe una grossa mano, in termini di approvvigionamento idrico alla Capitanata, per un costo che si aggira attorno ai 10 milioni di euro", spiega Giuseppe De Filippo, presidente del Consorzio di Bonifica di Capitanata. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento