A Carapelle il progetto ‘ImparanD.O.P.’: così l’olio di qualità dauno arriva nelle scuole

Al progetto hanno partecipato le classi IV dell’Istituto Comprensivo Statale. Un programma volto alla valorizzazione e alla diffusione delle caratteristiche di tipicità delle eccellenze agroalimentari

Le classi IV dell’Istituto Comprensivo Statale di Carapelle, con le insegnanti Tancredi, Guiduccio, Lamura, Caggiano, Renna, Ippolito hanno partecipato a un’esperienza unica ed indimenticabile “Progetto ImparanD.O.P.” fortemente voluto dalla Dirigente dott.ssa Antonella lo Surdo, che attenta alle esigenze degli alunni del suo Istituto, riesce a selezionare con efficacia i progetti da far svolgere durante l’anno scolastico. 

Gli interventi sono stati tenuti dalla dott. Antonella Bombacigno, Direttore Consorzio Daunia Verde e dalla dott.ssa Nutrizionista Lucia Monaco. Il Consorzio Daunia Verde, nel pieno rispetto delle sue attività istituzionali, ha proposto e sviluppato programmi di informazione e valorizzazione dedicati al marchio DOP in generale e al marchio DOP Dauno più in particolare.

Anche per quest’anno, ha sviluppato un programma promozionale volto alla valorizzazione e alla diffusione della conoscenza delle caratteristiche di tipicità delle eccellenze agroalimentari a D.O.P, e nello specifico dell’olio extravergine di oliva a denominazione, promuovendo a latere l'educazione alimentare ed “esportando” i sapori tipici della nostra tradizione Dauna.

Il progetto ha avuto l’obiettivo di offrire, in un ambito curricolare per la Scuola Primaria, un set di strumenti a disposizione dei Docenti, degli alunni e dei genitori atti a sviluppare attività didattiche tali da conseguire obiettivi di conoscenza di primaria importanza come la diffusione della conoscenza dei fondamenti della buona alimentazione, in relazione allo stile di vita, come presupposto per una vita in salute e la costruzione delle basi della longevità; la conoscenza approfondita dell'elemento base della Dieta Mediterranea, l'Olio Extra Vergine di Oliva, nelle sue proprietà organolettiche e salutistiche; la conoscenza profonda e la storia di quella che è una delle più importanti colture italiane ed al tempo stesso un grande patrimonio culturale, l'Olivicoltura.

Il programma ImparanD.O.P  coinvolge attivamente e responsabilmente i bambini, il corpo docente e le famiglie facendo leva sulla capacità di sviluppare in un percorso educativo naturale, l’apprendimento di uno stile alimentare sano e con alimenti naturali. Obiettivo finale oltre alla sostituzione della merendina con una fetta di pane e olio evo DOP, anche il cambiamento del comportamento alimentare, la funzione di progettualità come questa ideata e realizzata dal Consorzio, diventa insostituibile nello spazio e nel tempo.

Un intervento precoce, a partire dai primi anni di vita, rappresenta pertanto lo strumento più idoneo a sviluppare nelle nuove generazioni l’attenzione verso i fattori dai quali dipendono il benessere individuale e della collettività Le famiglie non sempre, infatti, sono in grado di fornire ai bambini ed ai ragazzi un adeguato supporto culturale, idoneo ad orientarli in un contesto sociale complesso

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inoltre, soprattutto con riferimento ai prodotti a dop e in particolare l’olio, tali percorsi permettono di far conoscere ai giovani consumatori l’importanza di un’alimentazione sana utilizzando un prodotto che rappresenta il pilastro principale della dieta mediterranea, nonché la qualità del prodotto e la sua interrelazione con il territorio di origine; lo scopo è che i bambini diventino i primi ambasciatori e amplificatori del messaggio all’interno delle loro famiglie, contribuendo a costruire all’interno della propria famiglia una sensibilità e una cultura della qualità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Era bravissimo e un grande lavoratore". Amici e conoscenti in lacrime per Mattia. Pizzeria chiude per due giorni

  • Choc a Foggia: litiga con la fidanzata, i due 'cognati' lo raggiungono a casa e lo accoltellano

  • Coronavirus, quattro casi e tre decessi in Puglia. I positivi scendono sotto quota mille. Zero contagi e nessuna vittima in Capitanata

  • Sangue in strada, omicidio a Trinitapoli: 43enne freddato con tre colpi di arma da fuoco

  • Ingerisce una sostanza nociva, errore fatale a Monte Sant'Angelo: Donato Ciuffreda non ce l'ha fatta. "Un ragazzo buono"

  • Coronavirus: due casi in provincia di Foggia, solo quattro in tutta la Puglia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento