menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Chiesa di San Nicola a San Severo

Chiesa di San Nicola a San Severo

"Progetto 'Illuminare i sette campanili': il Comune rimborsa i consumi di chiese e strutture ecclesiali

Per le finalità del progetto “Illuminare i sette campanili” con i parroci della Chiesa Cattedrale – Santa Maria Assunta, Santuario Maria SS. del Soccorso, Chiesa di San Severino Abate; Chiesa di San Lorenzo, Chiesa di San Giovanni Battista e Chiesa di San Nicola era stata sottoscritta apposita convenzione

Il Sindaco Francesco Miglio e l’Assessore al Bilancio e Tributi Mario Marchese, informano che il Dirigente ad interim Area IV – Opere Pubbliche, Benedetto Di Lullo, ha provveduto, con propria determina dirigenziale, al “Rimborso della spesa alle strutture ecclesiali e Chiese interessate dalla Illuminazione di Campanili, per spese sostenute relative al consumo di energia elettrica dal 01.10.2018 al 31.12.2018” in attuazione della Delibera di G.C. n. 182 del 22.07.2016 – Sperimentazione del Bilancio Partecipativo.

Per le finalità del progetto “Illuminare i sette campanili” con i parroci della Chiesa Cattedrale – Santa Maria Assunta, Santuario Maria SS. del Soccorso, Chiesa di San Severino Abate; Chiesa di San Lorenzo, Chiesa di San Giovanni Battista e Chiesa di San Nicola era stata sottoscritta apposita convenzione, disciplinante le condizioni per l’illuminazione serale dei campanili per tutti i giorni dell’anno e non soltanto in occasione delle ricorrenze religiose più importanti al fine di favorire e valorizzare il centro storico cittadino.  

A tutt’oggi, risultano eseguiti ed acclarati, così come comunicato agli uffici comunali da parte delle chiese, i conteggi relativi al periodo dal 01.01.2018 al 31.12.2018 per: Chiesa Parrocchia Cattedrale “S. Maria Assunta”; Chiesa San Lorenzo; Chiesa Parrocchia San Severino. La spesa complessiva rimborsata è pari ad € 2.987,76, relativamente al periodo dal 01.01.2018 al 31.12.2018.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento