Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

VIDEO | Dalla 'Bicipolitana' allo slargo degli antichi mestieri, ecco le nuove architetture per una Foggia più bella

La Fondazione Monti Uniti in sintonia con l’anno dell’ambiente e della mobilità sostenibile. E’ stato questo il tema quest’anno della prima sezione del concorso “Architetture per Foggia”, giunto alla terza edizione.

 

Ieri, presso la sede di via Arpi, la premiazione dei due ex aequo risultati vincitori, uno realizzato da architetti messinesi, uno di mano foggiana, che si sono cimentati nella “bicipolitana”, ovvero una città a misura di bicicletta: Anna Laura Casiello immagina Foggia come “un organismo debole e lacerato ma ricco di punti di forza” che necessita di un “cambio di mentalità, sociale ambientale ed economica”, e Michele Palamara e Alessandra Brancatelli, con la loro rete di percorsi ciclabili e ciclopedonali che mettono in connessione diversi quartieri. Spazio anche alla riqualificazione di un pezzo di centro storico di Foggia, un classico del concorso della Fondazione, dedicato agli architetti under 35. La seconda sezione è stata vinta da un gruppo di giovanissime, Simona Petti, Roberta Fenuta, Carla Scala e Valeria di Toro, che hanno immaginato idealmente un nuovo “Largo degli Scopari”, che da parcheggio auto e zona di mero transito si trasforma in una vera e propria piazza, ricca di elementi mediterranei. “In passato qualcosa è stata anche realizzata, ovviamente tutto dipende dalla disponibilità finanziaria e politica dell’amministrazione comunale” ricorda Aldo Ligustro, presidente della Fondazione Monti Uniti, per cui “il concorso mira a creare un  parco progetti, a disposizione della città”. Il concorso, oltre ad un modesto premio in denaro (rapportato all’incirca alla spesa sostenuta dai professionisti per parteciparvi), prevede, ove si materializzasse l’opportunità di declinare quelle idee concretamente, che i vincitori assumano la direzione dei lavori dell’opera.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento