menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Gargano bello, ma arterie in pessimo stato. “Infrastrutture tallone d’Achille"

Il segretario provinciale della Feneal-Uil lancia la proposta di un piano straordinario di interventi: “Abbiamo ricevuto numerose lamentele da turisti stranieri”

Strade e arterie che collegano le cittadine del Gargano dissestate e in pessimo stato. Per questo - al segretario provinciale della Feneal-Uil, Juri Galasso - turisti stranieri avrebbero manifestato la volontà di non metterci più piede, nonostante le bellezze del Promontorio. "Il gap infrastrutturale, le grandi incompiute e il cattivo stato della viabilità continuano a penalizzare il Gargano. Abbiamo ricevuto numerose lamentele da turisti stranieri: tanta gente colpita dalla bellezza del nostro Gargano ma pronta a non metterci più piede a causa del pessimo stato di tante arterie. Ci sono infrastrutture strategiche, come la strada a scorrimento veloce del Gargano, che da decenni attendono il completamento".

Ma per Galasso "il problema è che ormai manca anche la programmazione e la manutenzione ordinaria sulle strade. Senza dimenticare che, quest'anno, a Peschici (e in diverse altre località), si è verificato un nuovo incendio. Insomma siamo privi di una governance del territorio in grado di programmare e pianificare interventi. Azioni che avrebbero un duplice effetto: aumentare la fruibilità delle nostre risorse ma anche ridare impulso al comparto edile. Un piano straordinario di interventi per il Gargano rappresenterebbe non soltanto un investimento a lungo termine per il territorio ma anche una risposta immediata alla crisi del settore edile in Capitanata", conclude Galasso.

                                                                                                  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento