rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Economia

20 euro da commercianti e artigiani per il mercatino: è polemica. Pro Loco: "Ecco perchè"

Le precisazioni della neonata ‘Pro Loco città di Foggia’ del presidente Giuseppe Croce: “Servono per contribuire agli eventi da contorno alla manifestazione culturale, non per l’occupazione di suolo pubblico”

20 euro a ogni esercente o artigiano al fine di finanziare gli eventi del mercatino organizzato a Foggia per il prossimo 8 dicembre. Richiesta - quella della neonata associazione turistica ‘Pro Loco Città di Foggia’ - che ha suscitato non poche polemiche e fatto discutere gli utenti della rete. Il presidente Giuseppe Croce prova a far chiarezza, sottolineando che il contributo servirà per raggiungere una cifra utile a finanziare l’esibizione degli artisti da contorno alla manifestazione, e non, per l’occupazione di suolo pubblico.

Croce prova a fugare ogni dubbio sulla regolarità della Pro Loco: “E’ stata regolarmente costituita da me e da altri soci con atto pubblico notarile redatto dal notaio Alba Mazzeo. Il riconoscimento della Regione Puglia della Pro Loco costituita il 9 ottobre - così come prevede la normativa regionale in materia - potrà avvenire entro i primi 60 giorni del nuovo anno”. Successivamente, a marzo, verrà pubblicato l’albo delle Pro Loco ufficialmente riconosciute.

Il presidente conclude: “Qualsiasi altra persona che intende ledere ed oltraggiare il mio nome e quello dell’associazione che rappresento, mi costringerà a non tollerare in alcun modo qualsivoglia diffamazione. Pertanto invito codesti signori ad una maggiore collaborazione per la crescita della nostra città, visti e considerati gli ultimi dati che portano ultimi in classifica. Saremo a completa disposizione di tutti i cittadini, sempre e soltanto per il bene di Foggia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

20 euro da commercianti e artigiani per il mercatino: è polemica. Pro Loco: "Ecco perchè"

FoggiaToday è in caricamento