rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
publisher partner

I prestiti più convenienti secondo Financer.com: come sceglierli

Come scegliere i finanziamenti più convenienti, e quali aspetti analizzare prima di chiedere un prestito

Trovare i finanziamenti più convenienti può sembrare una vera sfida. Orientarsi nel mondo dei prestiti non è semplice. La soluzione ideale è riuscire a confrontare i migliori prestiti in modo semplice e veloce, per disporre di un sistema che mostra in modo chiaro i diversi enti erogatori, offrendo un vasto ventaglio di possibilità, e i controllare da un unico pannello TAN e spese accessorie.

Ecco le regole per la scelta del prestito più adatto alle proprie esigenze.

Scegliere l’ente erogatore

Gli enti che offrono finanziamenti sono diversi. È necessario individuare quello che fa al proprio caso. Non esistono infatti solo banche e istituzioni finanziarie, ci sono anche altre entità. Quali sono i principali erogatori di prestiti personali?

  • Banche: le banche possono offrire buone e flessibili condizioni per i prestiti. Ad esempio, presentano soluzioni per saltare una rata o per chiedere l’estinzione anticipata o la rinegoziazione del prestito.
  • Finanziarie: sono istituti che si occupano di prestiti. La loro specializzazione è proprio l’erogazione del finanziamento, per cui presentano offerte mirate ed efficaci, con prodotti dedicati.
  • Prestiti P2P: non tutti sanno che i finanziamenti possono arrivare anche da pari. Il vantaggio dei prestiti peer 2 peer sta nella rapidità di erogazione e nella presenza di tassi vantaggiosi.

Fare attenzione al TAN e al TAEG

Il TAN è il Tasso Annuale Nominale, ossia il tasso di interesse che le banche chiedono e che serve a fissare il valore delle rate mensili. Ovviamente più basso è il TAN, più vantaggioso è il prestito.

Bisogna però non dimenticare l’esistenza delle spese accessorie, come le spese di istruttoria, le spese di gestione della rata, l’imposta di bollo sul contratto e altre ancora. Per scegliere il prestito più conveniente bisogna valutare sia il TAN che le spese accessorie. Un parametro che tiene conto di entrambe è il cosiddetto TAEG, ossia Tasso Annuo Effettivo Globale, che è composto da TAN più spese accessorie. Questo valore permette di comprendere la qualità di un finanziamento.

Soldi Anticipo-2

Segnalare un garante

Il garante è una misura di sicurezza che garantisce alle banche il corretto rimborso delle rate del prestito per come stabilito da contratto. Si tratta di un fideiussore che si prende la responsabilità di garantire il pagamento delle rate, quando il contraente non riesce a farlo. La presenza del garante non è un requisito sine qua non, ossia senza il quale non si ottiene il finanziamento. Risulta però essere un valore aggiunto, nella strada verso l’accettazione della domanda di prestito.

Controllare la presenza di un’assicurazione

È necessario anche verificare l’obbligo o meno di copertura assicurativa. In alcuni casi sono facoltative, ma determinati enti ne richiedono di regola una. Chiaramente, la presenza di una polizza incrementa l’ammontare della rata. Va però considerato il suo carattere previdenziale, che assicura la solvenza del prestito anche in caso di gravi eventi negativi come malattie, disoccupazione e morte. Si tratta di una misura che mette al riparo dal rischio di insolvenza e permette di affrontare il pagamento delle rate con maggiore serenità.

Come scegliere i prestiti più convenienti

Per analizzare velocemente da un unico pannello ente erogatore, tassi di interesse e condizioni di finanziamento, utilizzare un comparatore di offerte è la soluzione migliore. È così possibile scegliere e selezionare l’istituto più adatto alle proprie esigenze e inviare all’ente la domanda di finanziamento. In genere la risposta arriva entro 24 ore dalla ricezione della richiesta.

Per maggiori informazioni clicca qui.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

FoggiaToday è in caricamento