Pensioni, lavoro e contratti al centro del presidio unitario Cgil, Cisl e Uil di Foggia

I punti nevralgici della piattaforma di proposte che i segretari confederali delle sigle sindacali hanno presentato sabato mattina in Prefettura

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

“Cambiare le pensioni, dare lavoro ai giovani, difendere l'occupazione, garantire a tutti una sanità efficiente, rinnovare i contratti a partire da quelli pubblici”. Sono questi i punti nevralgici della piattaforma di proposte che i segretari confederali di Cgil (Maurizio Carmeno), Cisl (Carla Costantino) e Uil (Pasqualino Festa) hanno presentato sabato mattina in Prefettura al termine del presidio territoriale unitario. “Ripresa della Fase 2 delle trattative su pensioni e previdenza, congelamento dell’innalzamento dell’età pensionabile, firma dei contratti nazionali (in particolare Pubblico Impiego), estensione dei benefici dell’Ape, maggior attenzione e impegno dei Comuni sui fondi europei disponibili, sblocco di cantieri e opere pubbliche sono per noi elementi irrinunciabili per il rilancio del Paese”, hanno affermato Carmeno, Costantino e Festa.

Torna su
FoggiaToday è in caricamento