Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Economia San Severo

Patto Città-Campagna, San Severo ci mette la firma: 40mila euro dalla Regione

In Regione la firma del protocollo per l’elaborazione di un progetto sperimentale in attuazione del del Piano Paesaggistico Territoriale della Regione Puglia

E’ stato sottoscritto questa mattina presso l’assessorato alla Pianificazione Territoriale, dall’assessore Anna Maria Curcuruto e dal vicesindaco Sderlenga, il protocollo d’intesa finalizzato all’avvio di attività di sperimentazione dei progetti territoriali per il paesaggio regionale del Piano Paesaggistico Territoriale della Regione Puglia (PPTR) con il comune di San Severo, che a seguito di un avviso pubblico, insieme a Canosa e Melpignano è stato selezionato per un finanziamento di 40mila euro.

I tre comuni hanno proposto un’idea-progetto sulla base delle specifiche peculiarità del proprio contesto territoriale e della coerenza con le proprie politiche di sviluppo. L’obiettivo del Protocollo è l’elaborazione di un progetto sperimentale in attuazione del PPTR da redigersi in condivisione tra la Regione e i comuni sottoscrittori. La sottoscrizione avvenuta nella sede nuova di Japigia darà avvio al progetto territoriale "Patto Città-Campagna", con il quale il Comune si è candidato al finanziamento su proposta dell'assessore all'Urbanistica Luigi Montorio e redatto dall'architetto Fabio Mucilli, funzionario dell'Area Urbanistica e attività Produttive, che interseca i temi dello Scenario Strategico del PPTR come il "Sistema della Mobilità Dolce" ed il "Sistema dei Beni Patrimoniali".

Spiega l'assessore all'Urbanistica, Luigi Montorio: “La proposta progettuale presentata si pone come obiettivo il recupero e la valorizzazione dell'identità del paesaggio rurale, attraverso azioni volte alla ricostruzione degli elementi identitari, alla tutela dell'integrità del ‘Mosaico di San Severo’, alla salvaguardia e alla valorizzazione delle componenti visivo-percettive. L'obiettivo promosso dalla Regione per la sperimentazione di tali progetti è la promozione della peculiarità del proprio contesto territoriale e della coerenza con le proprie politiche di sviluppo”.

Inoltre coerentemente con gli obiettivi del piano urbanistico, la proposta costituirà la modalità di definizione dell'adeguamento del Pug al Piano Paesaggistico Territoriale Regionale. Il progetto si propone anche come obiettivo l'istituzione di un nuovo "Contesto topografico stratificato" che interesserà la parte di territorio rurale dove è più alta la concentrazione di masserie ed aree di interesse archeologico.

Conclude il vicesindaco, Francesco Sderlenga: “La valorizzazione delle masserie rurali e delle aree di interesse archeologico ci consentirà di avviare politiche di sviluppo turistico integrate capaci di attrarre anche un turismo enogastronomico ed ecologico attraverso percorsi guidati tra le bellezze naturali, le peculiarità paesaggistiche e archeologiche del territorio ”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Patto Città-Campagna, San Severo ci mette la firma: 40mila euro dalla Regione

FoggiaToday è in caricamento