Economia

In 15 comuni del Foggiano nasce la filiera di eccellenza de Il Campese

Le aziende di allevamento parte della filiera Amadori presenti sul territorio si trovano nei comuni di Casalnuovo Monterotaro, Torremaggiore, Pietra Montecorvino, Motta Montecorvino, Lucera, Troia, Bovino, Deliceto, Ascoli Satriano, Candela, Cerignola, Sant’Agata di Puglia, Foggia, San Giovanni Rotondo e Orta Nova

L’eccellenza della filiera avicola del Gruppo Amadori e l’unicità del paesaggio del Tavoliere delle Puglie sono protagoniste in queste settimane della nuova campagna pubblicitaria - TV e digital - dedicata al pollo Il Campese.

In 15 comuni della provincia di Foggia, fra il Tavoliere e il Subappennino Dauno, si trova, infatti, la quasi totalità delle strutture dedicate a Il Campese, il pollo di alta qualità allevato all’aperto e senza uso di antibiotici, alimentato esclusivamente con mangime vegetale e no OGM, protagonista dello spot.

Le aziende di allevamento parte della filiera Amadori presenti sul territorio si trovano nei comuni di Casalnuovo Monterotaro, Torremaggiore, Pietra Montecorvino, Motta Montecorvino, Lucera, Troia, Bovino, Deliceto, Ascoli Satriano, Candela, Cerignola, Sant’Agata di Puglia, Foggia, San Giovanni Rotondo e Orta Nova - a cui si aggiungono alcune strutture nell’entroterra molisano - tutte costruite ex novo e con soluzioni tecniche d’avanguardia, in terreni perfetti per la realizzazione di ampi cortili recintati e arricchiti da vegetazione, in cui gli animali possono muoversi liberamente ogni giorno.

Una realtà agroalimentare sempre più solida, che occupa oggi oltre un centinaio di addetti locali, fra personale tecnico diretto ed esperti avicoltori, parte di un sistema integrato e 100% italiano che, sul territorio pugliese, genera un valore aggiunto per gli allevatori di circa 10 milioni di euro all’anno e contribuisce a dare uno sbocco all’agricoltura locale, sia per i produttori agricoli che per l’importante indotto che ne accompagna l’attività.

Quella de Il Campese è una filiera integrata, 100% italiana e certificata che, grazie alle caratteristiche morfologiche e climatiche di questa zona delle Puglia, ha trovato le condizioni ideali per l’allevamento di un esemplare di assoluta eccellenza per qualità, gusto e caratteristiche nutrizionali.

Il Campese è infatti un pollo a lento accrescimento, che si caratterizza per piumaggio rosso brillante, petto appuntito, cosce e fusi più lunghi e affusolati. Razzolando all’aria aperta per almeno metà del suo ciclo di vita, la muscolatura è ancora più sviluppata e dà origine a una carne soda e consistente.

I prodotti Il Campese sono disponibili in tutta Italia nella moderna distribuzione, nei reparti gastronomia, nel canale Horeca e al dettaglio, con oltre 20 referenze a marchio per una gamma completa fra busti, tagli tradizionali ed elaborati. Negli scorsi mesi la linea Il Campese si è rinnovata in particolare nella gamma a peso fisso, ad alto contenuto di servizio con nuove confezioni a peso fisso in LID, che aumenta la shelf life e migliora la presentazione del prodotto.

“Il Campese rappresenta la perfetta sintesi del valore della nostra filiera integrata, 100% italiana e certificata - sottolinea Francesco Berti, Amministratore Delegato del Gruppo Amadori. Un valore economico e sociale, che da oltre 20 anni condividiamo con il territorio pugliese, in cui continueremo a investire consolidando la nostra presenza e sostenendo l’occupazione. Una filiera di assoluta eccellenza che ci auguriamo possa diventare un modello virtuoso per una transizione avicola nel segno delle buone pratiche e della qualità.” 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In 15 comuni del Foggiano nasce la filiera di eccellenza de Il Campese

FoggiaToday è in caricamento