rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Economia

Affaire Teatro Giordano, Cavaliere sfida Landella: "Pronto a confronto pubblico?"

Per Cavaliere la ricostruzione della vicenda fornita dal sindaco è "lacunosa" e tesa a "distogliere l’attenzione da una proposta di transazione illogica ed irrazionale"

La questione dei lavori del Teatro Giordano continua a tenere banco, dopo lo scandalo dei lavori-truffa di restauro funzionale profumatamente pagati dal Comune di Foggia (ritenuto parte lesa della vicenda) nel quadro stigmatizzato dalla Procura di Foggia che, per il fatto, ha emesso cinque avvisi di garanzia.

L’ultima voce registrata al riguardo è, in ordine di tempo, quella di Pippo Cavaliere, giunto a metà di lungo e travagliato cammino al capezzale del Teatro Comunale, dando la stura al percorso verso la riapertura. “Per due anni ho tenuto i riflettori accesi sul teatro Giordano, sebbene il palcoscenico fosse ancora vuoto, denunciando pubblicamente e penalmente tutte le irregolarità riscontrate. In quei due anni ho lavorato indefessamente per la riapertura del teatro, risolvendo quello che ho sempre definito un “rompicapo”,  incurante degli strali cui ero sistematicamente sottoposto, in quanto la strada imboccata avrebbe inevitabilmente portato alla verità, come di fatto è avvenuto e come i cittadini reclamavano”, spiega Cavaliere.

“La lacunosa ricostruzione fatta dal sindaco nella recente conferenza stampa, ha l’evidente obiettivo di distogliere l’attenzione della pubblica opinione da una proposta di transazione caratterizzata da tante omissioni, una proposta illogica ed irrazionale, nel segno della più totale discontinuità amministrativa, in relazione a quanto la precedente amministrazione aveva messo in luce negli ultimi due anni. Per questo, per il ripristino della verità, invito il sindaco ad un confronto pubblico, con le modalità che desidera”. Poi la staffilata finale: “Landella ha dichiarato che il teatro è stato riaperto a dicembre solo grazie alla sua testardaggine; ebbene, per il bene di Foggia, spero che il sindaco possa ascriversi meriti che davvero gli competono”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Affaire Teatro Giordano, Cavaliere sfida Landella: "Pronto a confronto pubblico?"

FoggiaToday è in caricamento