Giovedì, 28 Ottobre 2021
Economia

Piano parcheggi, D’Emilio: “Mongelli è ambiguo e il provvedimento è illegale”

Per il capogruppo del Pdl la giunta Mongelli starebbe violando l'art 7 comma 8 del nuovo codice della strada. "Torneremo a far crescere Foggia con innovazioni reali e non attraverso balzelli e nuove tasse

Non si placano le polemiche sul nuovo piano di sosta tariffata che divide l’opinione pubblica da ormai più di tre mesi. Il capogruppo Pdl Francesco D’Emilio, sostenitore fin dall’inizio delle ragioni del ‘no’, in una nota diramata agli organi di informazione definisce l’ultima versione riveduta e corretta del piano-sosta “una vera e propria “farsa” aggravata dal tentativo di illecito compiuto dal sindaco Mongelli di insistere sulla violazione dell’art.7 comma 8 del nuovo codice della strada”.

Questa norma precisa il capogruppo Pdl impone che nelle immediate vicinanze dei parcheggi a pagamento coesistano altrettante adeguate aree destinate a parcheggio libero eccezion fatta per le zone di particolare pregio ambientale, storico e artistico (come previsto dall’art. 2 del D.M. 1444 del 2 aprile 1968): per bypassare quest’ostacolo normativo la Giunta è pronta ad apportare scriteriate variazioni urbanistiche territoriali, attribuendo i requisiti di pregio ambientale, storico e artistico a zone della città prive di tali caratteri ma strategicamente interessate dalle strisce blu: si tratterebbe di un vero e proprio illecito di probabile natura penale che andrebbe a sconvolgere ingiustificatamente la destinazione urbanistica di molte aree cittadine. Ma la deludente ambiguità di Mongelli risiede anche nel fatto che, contrariamente a quanto affermato dal primo cittadino per imbonire la cittadinanza, le associazioni dei consumatori e di categoria continuano ad essere nettamente contrarie al nuovo piano di sosta ed anzi hanno predisposto una richiesta di intervento al prefetto da sottoporre all’attenzione di cittadini e commercianti, entrambe categorie colpite dal provvedimento-stangata approvato dalla Giunta. Per questo” conclude D’Emilio “dopo aver studiato a fondo il provvedimento ed individuato le illiceità, smascherando i reali intenti di Mongelli e compagni, continueremo a tenere alta la guardia sul fronte piano-sosta, sempre al fianco dei cittadini, per invertire la marcia e chiederne il ritiro, tornando a far crescere davvero la città con innovazioni reali e non attraverso balzelli e nuove"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano parcheggi, D’Emilio: “Mongelli è ambiguo e il provvedimento è illegale”

FoggiaToday è in caricamento