Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Caos a Palazzo di Città. Dicesare: "Senza il PEF la Tari aumenterà in maniera significativa"

 

Dopo il respingimento del Piano Economico Finanziario del ciclo dei rifiuti (18 consiglieri comunali hanno rigettato la proposta di delibera), questa mattina FoggiaToday ha raggiunto il dirigente del Comune di FoggiaCarlo Dicesare: "Non ho nessun documento che faccia rivelare dei problemi sul PEF. Oggi - spiega Di Cesare - succede che la Tari aumenterà in maniera significativa, del 10% per le utenze non domestiche e del 19% a scendere sulle utenze domestiche a seconda del nucleo familiare".

Ci sarebbe anche il tempo per approvare la proposta di delibera (entro il 31 marzo), ma in questo caso andrebbe convocato un Consiglio comunale urgente. "L'aumento di 445mila euro contenuto nella delibera, di circa il 2-3%, è dovuto al fatto che stiamo conferendo i rifiuti a Taranto perchè Passo Breccioso è chiusa" ha spiegato il dirigente, "cosa ben diversa da un aumento significativo che deriverebbe dalla mancata approvazione" ha sottolineato

Dicesare ha fatto il punto anche la situazione dei conti comunali e sull'ipotesi di un dissesto guidato, ritenendola "remota". Sul rifiuto della transazione di Amica ha detto: "Pone grossi rischi ma sono rischi a quattro-cinque anni e non è detto che saremo soccombenti su tutte e cinque le cause"

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento