Economia

Passi carrabili: casi di esenzione e di abbattimento, il Comune scrive all’Aipa

Il riconoscimento dell'esenzione e dell'abbattimento potrà avvenire anche a seguito di un'autocertificazione

Il Comune “ribadisce che nulla è dovuto da parte del soggetto privato che dimostri di non utilizzare materialmente come passo carrabile l’accesso che consente il transito dei veicoli tra l’area pubblica e quella privata, realizzato direttamente dal Comune” nell’area PEEP, così come nelle altre zone della città.

Inoltre, “invita” la società di riscossione AIPA ad applicare “il diritto all’abbattimento della tariffa COSAP” (Canone per l’occupazione permanente di spazi e aree pubbliche) nella misura del 55%, “in favore dei titolari di passo carrabile” relativamente ai locali che “sulla base di elementi di carattere oggettivo, risultano non utilizzabili e, comunque, di fatto non utilizzati dal proprietario dell’immobile o da altri soggetti legati allo stesso da vincoli di parentela, affinità o qualunque altro rapporto”.

E’ il contenuto delle comunicazioni inviate dal dirigente Fernando Biagini all’AIPA per chiarire l’esito delle “varie conferenze di servizio tenutesi presso gli Uffici Comunali” e il contenuto dell’articolo 24, comma 6 del regolamento istitutivo del canone di occupazione di spazi e aree pubbliche. Il riconoscimento dell’esenzione e dell’abbattimento dovrà avvenire a seguito di “un’autocertificazione che attesti i presupposti, fatti salvi gli accertamenti che gli uffici comunali e/o la società concessionaria AIPA SpA” può effettuare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passi carrabili: casi di esenzione e di abbattimento, il Comune scrive all’Aipa

FoggiaToday è in caricamento