menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Pass laureati 2020, pubblicato il quarto elenco dei beneficiari: altri 463 pugliesi frequenteranno master sostenuti dalla Regione

Da marzo a oggi sono stati ammessi al finanziamento ben 1103 giovani per la frequenza di altrettanti master post laurea: "Uno straordinario investimento per il futuro della nostra regione"

È online, consultabile presso il Bollettino ufficiale regionale, il quarto elenco dei giovani pugliesi che potranno beneficiare del supporto economico della Regione Puglia, per frequentare il master post laurea, in Italia e all'estero.

Ad annunciarlo, in una nota, è l'assessore all'istruzione, alla formazione e al lavoro Sebastiano Leo: “Per la precisione sono 463 le ragazze e i ragazzi pugliesi che compongono il quarto elenco, relativo alla valutazione delle istanze di candidatura pervenute fino alla data del 22 ottobre 2020. Come noto, la nuova edizione del bando Pass Laureati pubblicata a marzo 2020, prevede un meccanismo a sportello che, oltre a consentire ai giovani pugliesi interessati alla misura di candidarsi in ogni momento, ha notevolmente semplificato le procedure riducendo significativamente i tempi per l’ottenimento del finanziamento.

Da marzo ad oggi – continua Leo – abbiamo già pubblicato, con cadenza bimestrale, quattro elenchi di ammessi al finanziamento per un totale di 1103 giovani per la frequenza di altrettanti master post laurea. Con le passate edizioni di Pass Laureati, che seguivano la più tradizionale formula delle graduatorie, in quattro anni abbiamo finanziato la frequenza di master di altri 3.500 pugliesi”.

“Insomma – conclude l’assessore – si tratta di una misura importante che se da un lato garantisce il diritto all’alta formazione per tutti i pugliesi, contestualmente rappresenta uno straordinario investimento per il futuro della nostra regione, contribuendo a formare il miglior capitale umano del nostro territorio con evidenti ricadute sul tessuto produttivo, economico e sociale”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento