Lunedì, 22 Luglio 2024
Economia

Parco nazionale del Gargano sempre più sostenibile e 'a misura di transumanza'

Grazie ad un finanziamento di tre milioni di euro del Ministero dell'Ambiente sono in cantiere interventi di adattamento ai cambiamenti climatici e di promozione della transumanza

E’ fra i siti naturali Unesco per il clima. Stiamo parlando del territorio che ricade all’interno del Parco nazionale del Gargano che a breve saranno oggetto di una serie di interventi finalizzati all’adattamento ai cambiamenti climatici. Merito, appunto, del programma ‘Siti naturali Unesco per il Clima 2023’ del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica che ha premiato con un finanziamento di tre milioni di euro l’Ente Parco nazionale del Gargano (che risulta così tra i primi tre Parchi italiani ad aver ottenuto il maggior finanziamento).

Accogliamo con piacere la notizia dell’assegnazione del finanziamento in argomento - ha dichiarato il presidente dell’Ente Pasquale Pazienza - e ringraziamo il Ministero per questa ulteriore opportunità che ci consentirà di attuare azioni in grado di favorire la resilienza degli ecosistemi e di coniugare i benefici ambientali a quelli sociali ed economici. Nello specifico, queste risorse ci consentiranno anche di lavorare ad azioni di promozione di un importante elemento del patrimonio immateriale Unesco tipico del Gargano qual è la transumanza”.

Il programma ‘Siti naturali Unesco per il Clima 2023’, infatti, finanzia proposte progettuali per diverse tipologie di intervento riguardanti l’adattamento ai cambiamenti climatici, l’efficientamento energetico, la realizzazione di infrastrutture e gestione forestale sostenibile, l’innovazione tecnologica per il supporto alla prevenzione e al governo degli incendi boschivi. Per i Parchi nazionali, in particolar modo, l’Avviso favorisce la pianificazione di azioni che riguardano 3 dei 16 Elementi italiani del Patrimonio Culturale Immateriale Unesco ricadenti nei perimetri dei Parchi tra cui per il Gargano vi è la transumanza.

Il finanziamento ottenuto si aggiunge ai circa ventidue milioni di euro già aggiudicati dall’Ente per progetti candidati, nel periodo compreso tra agosto 2019 e il 2022, a vari programmi del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco nazionale del Gargano sempre più sostenibile e 'a misura di transumanza'
FoggiaToday è in caricamento