menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Comparto Biccari, Abbattista: “Mettere la parola fine al pagamento Cosap”

Il presidente del Comitato di quartiere: "Ristabilire un diritto: quello di essere liberi di richiedere il passo carrabile senza che venga ad essi imposto". "Situazione paradossale e al limite del grottesco"

“La questione relativa alla richiesta di pagamento dei passi carrabili al Comparto Biccari si è ormai protratta oltre ogni limite. L’Amministrazione comunale ha disatteso, in maniera evidente, l’impegno di rivedere il regolamento comunale riguardante la Cosap”.

E’ quanto afferma il coordinatore del Comitato di quartiere Comparto Biccari Antonello Abbattista che evidenzia: “Il regolamento del canone di occupazione suoli ed aree pubbliche è datato 1998 e già nel 2008 avrebbe dovuto essere rivisto dall’Amministrazione Ciliberti allorquando il Consiglio comunale votò per la sospensione dell’invio cartelle Cosap ai residenti della zona 167. Ancora oggi, a partire dalla fine del 2010, i residenti del Comparto Biccari si vedono recapitare, da parte di Aipa, assurde richieste di pagamento di ciò che non è dovuto senza che l’Amministrazione comunale sia intervenuta per chiarire definitivamente la questione pur avendo preso precisi impegni sia con il Comitato che con i rappresentanti delle Circoscrizioni sia nel 2010 che nel 2011”.

Abbattista prosegue: “Continuiamo, quindi, ad invitare i residenti del Comparto Biccari ad unirsi ai tanti che, autonomamente o attraverso il Movimento Consumatori di Foggia (via Gorizia 52 – 338/7979600), si sono tutelati legalmente per ristabilire un diritto: quello di essere liberi di richiedere il passo carrabile senza che venga ad essi imposto.

Il Comune di Foggia, inoltre, dovrebbe sapere che i residenti del quartiere sono proprietari del marciapiede-posto auto oggetto del contendere, che lo hanno pagato in sede di acquisto della propria abitazione e che il Comune stesso, negli anni, ha realizzato manti stradali alti al punto di agevolare addirittura il parcheggio dei veicoli sulle aree in questione e che sono ubicate dinnanzi ai box degli appartamenti.

Senza considerare che in alcuni casi si è verificato il problema inverso e cioè quello della realizzazione di manti stradali che impediscono l’accesso dei residenti alle loro proprietà”, spiega Abbattista che conclude: “Il Comitato di quartiere Comparto Biccari e il Movimento Consumatori di Foggia chiedono, nei prossimi giorni, un incontro chiarificatore con il Sindaco Gianni Mongelli per mettere possibilmente la parola fine ad una situazione paradossale e ai limiti del grottesco”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Proprietà e benefici delle fave

Attualità

O la si salva o la si uccide

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento