Equitalia Sud apre una corsia più veloce per dialogare con l’Ordine Avvocati di Foggia

Uno sportello telematico che permetterà di facilitare il rapporto con i cittadini e con i professionisti che li assistono, consentendo agli avvocati di svolgere numerose operazioni senza doversi recare presso gli uffici.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Equitalia Sud apre una corsia più veloce per dialogare con l’Ordine degli Avvocati di Foggia. Grazie al protocollo d’intesa, firmato oggi, gli iscritti all’Ordine avranno a disposizione uno sportello telematico che permetterà di facilitare il rapporto con i cittadini e con i professionisti che li assistono, consentendo agli avvocati di svolgere numerose operazioni senza doversi recare presso gli uffici.

L’accordo prevede l’attivazione di un canale dedicato, accessibile alla voce Accordi con Enti, Associazioni e Ordini  presente sul sito www.gruppoequitalia.it. Compilando il Form e allegando la documentazione necessaria, gli avvocati iscritti all’Ordine di Foggia potranno ricevere informazioni, assistenza e richiedere appuntamenti per le situazioni più complesse.

“L’accordo – dichiara Leonardo Arrigoni, direttore regionale Puglia di Equitalia Sud – si inserisce nel percorso di collaborazione e ascolto intrapreso dal Gruppo Equitalia per intensificare il dialogo con le realtà professionali presenti sul territorio e diversificare i canali di interazione. Grazie alle sinergie attivate e alla reciproca collaborazione  – conclude Arrigoni – sarà possibile migliorare costantemente i servizi a disposizione”

“Esprimo piena soddisfazione - interviene Mario Antonio Ciarambino, presidente dell’Ordine degli Avvocati di Foggia -  per la collaborazione intrapresa che, di certo, sarà fonte di prossime e successive interazioni tra i sottoscrittori del protocollo utile ad offrire un servizio vantaggioso per gli avvocati della provincia di Foggia ed i contribuenti quali destinatari finali degli atti impositivi”

Torna su
FoggiaToday è in caricamento